Il ministero dell'Istruzione di Lucia Azzolina ha autorizzato in extremis gran parte delle assunzioni di docenti e di personale amministrativo, tecnico e ausiliario richieste dalla Lombardia per la riapertura della Scuola. Circa 10.500 i posti da coprire in più tra docenti e personale Ata con contratti a tempo determinato che, come sottolineato da Tobia Sertori, segretario della Flc Scuola Lombardia, "prevedono la cessazione dal lavoro senza preavviso nel caso di un nuovo lockdown". Ancora rimandate, invece, le assunzioni nelle scuole dei supplenti iscritti alle graduatorie provinciali, in quanto gli elenchi non sono ancora pronti.

Nella sola provincia di Milano si parla di 40 mila cattedre da coprire con i supplenti delle nuove graduatorie istituite da Lucia Azzolina.

Scuola, assunzioni docenti e Ata in Lombardia: posti per 5.051 insegnanti e 5.260 collaboratori

Non tutti i posti richiesti dall'Ufficio scolastico della Lombardia per preparare le scuole alla riapertura riguardanti i docenti e il personale Ata aggiuntivi sono stati autorizzati dal ministero dell'Istruzione. A fronte della richiesta di 5.550 insegnanti in più, in Lombardia si procederà all'assunzione di 5.051 docenti: 3.848 per gli asili, 349 alle scuole elementari, 178 alle medie, 676 insegnanti tecnico-pratici e 162 assistenti tecnici, ovvero impiegati Ata operanti nei laboratori.

Numeri certamente più alti rispetto a qualche giorni fa, quando il ministero aveva autorizzato circa la metà delle assunzioni richieste di insegnanti. Gran parte dei nuovi docenti verrà assegnata alle scuole di Milano: in totale, nel capoluogo, le assunzioni ammonteranno a 1.600 docenti dei quali 1.203 educatori alle scuole materne, 108 maestri delle elementari, 55 docenti alle scuole medie, 200 insegnanti tecnico-pratici delle scuole superiori e 40 assistenti di laboratorio.

Assunzioni scuola autorizzate ministero Istruzione: a Milano 1.262 Ata e 1.600 docenti in più

Riguardo alle assunzioni di docenti nelle scuole di altre province lombarde (la distribuzione dei nuovi insegnanti e personale Ata tiene conto della popolazione scolastica e dei plessi presenti territorialmente), a Monza arriveranno 361 educatori e a Brescia 449.

I nuovi collaboratori Ata saranno 5.260 in tutta la regione (la richiesta dell'Ufficio scolastico regionale era di 5.800): 1.262 verranno assunti nella provincia di Milano (circa uno per ogni scuola), mentre in altre due province duramente colpite dal coronavirus, Bergamo e Brescia, arriveranno rispettivamente 646 e 799 nuovi bidelli (a Lodi il numero più basso pari a 131).

Segui la pagina Offerte Di Lavoro
Segui
Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!