Sulla Gazzetta Ufficiale n. 37 del 10 maggio è stato pubblicato il nuovo interessante concorso per 20 posti di coadiutore amministrativo in prova presso il Segretariato generale della Presidenza della Repubblica che ha sede in Piazza del Quirinale a Roma.

C'è tempo fino al 9 giugno per l'invio della domanda sul sito web ufficiale del Quirinale. Occorre poi versare una tassa di concorso di 12 euro. Dopo aver compilato la domanda e inserito i dati richiesti, il candidato deve stamparla e sulla stessa saranno indicati il numero identificativo di ricezione attribuito dal sistema informatico e la data di presentazione.

Chi può partecipare al bando: tutti i requisiti previsti

Per presentare la propria domanda d'iscrizione occorre esser in possesso di determinati requisiti, tra cui: cittadinanza italiana; età di 40 o 45 anni se si è dipendenti di Organi costituzionali o di Pa; diploma di maturità,

L'iter della selezione: prove preselettiva, scritte e orali

'iter della selezione prevede vari ste costituiti da una prova preselettiva, una scritta, una orale e una prova tecnica. Nella Gazzetta Ufficiale del 15 luglio 2022 verrà pubblicata la sede e il diario della prova preselettiva. La prova preselettiva prevede la somministrazione di 100 quiz a risposta multipla, su: 15 su elementi di contabilità di Stato, 30 su nozioni di archivistica; 15 su elementi di diritto amministrativo; 5 su elementi di informatica, 15 su elementi di diritto costituzionale.

La prova scritta avrà a oggetto otto domande a risposta libera simili a dei mini temi. Sono ammessi alla prova orale e tecnica i candidati che avranno riportato un punteggio non inferiore a 21/trentesimi

La prova orale e tecnica consisterà in un colloquio sulle materie oggetto della prova scritta. La prova orale e tecnica si intende superata ove il candidato riporti un punteggio pari a 21/trentesimi.

Il punteggio finale è dato dalla somma di quello riportato nella prova scritta e di quello conseguito nella prova orale e tecnica.

I vincitori del presente bando sono sottoposti ad un periodo di prova di un anno, al termine del quale, previo giudizio favorevole del Consiglio di Amministrazione, è disposta la nomina in ruolo a tempo indeterminato.

Lo stipendio mensile minimo dei coauditori amministrativi è di circa 1.726,86 euro e nel tempo è destinato ad aumentare considerevolmente. I compiti principali del coauditori amministrativi sono: la classificazione, la archiviazione ed il protocollo di atti, la compilazione di documenti e modulistica, con l'applicazione di schemi predeterminati, operazioni semplici di natura contabile.