È uscito oggi il nome nuovo per l'attacco del Lecce. Facciamo un passo indietro: il Lecce sta cercando di rafforzare la zona offensiva della propria squadra. Moscardelli e Curiale, seppur sembrino in ripresa, hanno realizzato finora soltanto 6 reti (3 a ciascuno) e c'è la necessità di affiancare un bomber di livello ai due attaccanti giallorossi. I nomi che si erano fatti nei giorni scorsi erano quelli di Di Carmine e Caturano. Il primo è ormai un obiettivo quasi sfumato, sul secondo il Lecce lavora ancora, ma intanto segue altre piste, tra cui quella di Adriano Montalto, attaccante ex Martina Franca, che lo scorso anno realizzò 10 reti nel girone C di Lega Pro.

La carriera e le caratteristiche di Montalto

L'attaccante Adriano Montalto risponde alle caratteristiche che Braglia ha richiesto. È alto, 186 centimetri di altezza, ed è duttile perchè predilige giocare da prima punta centrale, ma gioca anche in un attacco a due punte. Attualmente è al Trapani, ma non ha sfondato: soltanto 1 rete nelle 18 apparizioni, delle quali 10 da titolare. Numeri completamente diversi da quelli dello scorso anno quando il bomber siglò 10 reti in 25 apparizioni con la maglia del Martina Franca. Il Lecce puntò a comprarlo già in passato, ma alla fine la spuntò il Trapani. Montalto ha anche giocato con le maglie di Scafatese, con la quale ha segnato 1 gol in 19 presenze in serie C2; Lecco, in serie C1, 26 partite giocate e 4 reti realizzate; Salernitana per 2 anni, in cui ha realizzato 3 reti in 12 presenze; Siracusa 15 presenze e 5 reti in C1; Ascoli 7 presenze ed 1 rete in serie B; Latina 3 partite e 0 reti.

I migliori video del giorno

Negli ultimi anni, poi, ha vestito le maglie di Grosseto: 13 partite ed 1 gol e Martina Franca con cui ha realizzato 36 partite tra serie C2 e Lega Pro, siglando in tutto ben 13 reti. Insomma, il calciatore ha buoni numeri sul curriculum ed i giallorossi salentini stanno pensando di affondare il colpo nella trattativa, dopo un breve sondaggio condotto nelle scorse ore. L'obiettivo principale comunque resta Caturano, sul quale c'è anche l'interesse della Reggiana.