Sale nettamente il numero di tifosi leccesi che si recheranno a Foggia per la semifinale di ritorno contro i rossoneri. Al giovedì sera erano stati staccati circa 180 tagliandi. Dopo un giorno, il venerdì sera, vi diciamo in esclusiva che il numero si è praticamente raddoppiato: 364 tagliandi staccati alle ore 23. Si pensa che il numero definitivo di leccesi sarà di 4-500, come preventivato qualche giorno addietro. I tifosi salentini credono che la squadra possa recuperare lo svantaggio dell'andata e sperano che Papini e compagni possano regalar loro una grande gioia. Considerando che in tanti a Lecce non hanno sottoscritto la Tessera del tifoso, c'è da considerare il dato totale di 4-500 spettatori presenti nel Settore Ospiti come molto positivo.

Diretta televisiva e niente fumogeni

Ci sono due decisioni importanti, entrambe prese per questioni di ordine pubblico. Il Prefetto Maria Tirone ed il questore Piernicola Silvis, hanno deciso di far trasmettere la partita in diretta dalla Rai, perché hanno notato "gravi criticità per la gestione dell’ordine pubblico vista l’insufficienza di posti presso l’impianto sportivo comunale rispetto all’elevatissima richiesta di assistere alla gara da parte dei cittadini del capoluogo e del resto della provincia ed al limitato numero di posti messi a disposizione per i tifosi ospiti del Lecce, a fronte della richiesta dei salentini di assistere all’incontro"Insomma, la gara sarà trasmessa in diretta alle 20.45, anche se non si sa ancora su quale canale. Soddisfazione da parte dei tifosi che non hanno potuto comprare il biglietto per lo "Zaccheria", dopo il sold out registrato nei giorni scorsi. 

Un'altra importante decisione arriva dall'Osservatorio sulle Manifestazioni Sportive, il quale ha comunicato che è fatto divieto assoluto di accendere fumogeni per la gara Foggia- Lecce.

I migliori video del giorno

I fumogeni non potranno essere accesi né prima, né durante, né tanto meno dopo la fine della delicata partita. Questa comunicazione è stata fatta, considerando anche i precedenti con Cittadella e Alessandria. Ormai è quasi tutto pronto, lo spettacolo sugli spalti non mancherà e si spera ce ne possa essere anche in campo.