La campagna abbonamenti del Lecce prosegue a gran ritmo. Nel primo pomeriggio di sabato 30 luglio, quindi dopo 5 giorni dall'inizio della stessa sono stati emessi circa 2.000 abbonamenti. Un numero incredibile se si pensa che in molte piazze di Lega Pro non sono mai stati raggiunti questi numeri ed in altre non sono neanche immaginabili. Praticamente si prosegue a circa 400 tessere al giorno, un risultato che non era stato raggiunto neanche lo scorso anno, quando dopo 5 giorni la campagna abbonamenti era ancora sotto le 2.000 sottoscrizioni. Insomma, il ritmo delle sottoscrizioni resta assolutamente alto e la speranza generale è che quest'anno possano raggiungersi numeri migliori delle 6.802 sottoscrizioni dello scorso anno: un risultato possibile.

Invece, nonostante il buon inizio, sembra quasi impossibile poter toccare quota 10.000 abbonamenti, ma la geniale idea dell'offerta "amico abbonato" potrebbe effettivamente far toccare grandi numeri.

Exploit della Tribuna Est

Un vero e proprio exploit quello della Tribuna Est dove sono state sottoscritte circa 700 tessere finora. Meglio della Est, soltanto la Curva Nord, come al solito. Ricordiamo che sono state confermate le formule "junior" e "famiglia" che hanno portato tanti bambini ed intere famiglie al "Via del mare". Rinnovare l'abbonamento in Curva, a patto che si porti un nuovo abbonato, costerà soltanto 30 euro. Anche negli altri settori un grande sconto per coloro che decideranno di portare  allo stadio  i propri amici tifosi del Lecce. 

Dunque, si prepara un'atmosfera da serie A, ancora per un altro anno, in quel caro e vecchio "Via del mare" che ha visto passare tanti calciatori, allenatori, società, ma che in ogni gara assapora vecchie emozioni, indipendentemente dalla categoria.

I migliori video del giorno

Intanto il calciomercato prosegue, il Lecce è ancora più vicino a Torromino e alla chiusura della trattativa: nelle prossime giornate di calciomercato dovrebbero esserci novità. In uscita, sempre De Feudis e Carrozza, mentre Doumbia potrebbe restare. Meluso continua a lavorare.