La Lega Pro negli ultimi anni, per svariati motivi, ha dovuto registrare sempre dei cambiamenti in classifica a causa di penalizzazioni. Una situazione per niente accettabile, perchè i campionati ormai vengono praticamente decisi da Tribunali e non sul campo come piace a tutti gli amanti dello sport. Si sperava, e lo stesso Presidente Gravina lo aveva auspicato, che in questo campionato potesse migliorare la situazione: meno penalizzazioni e più punti guadagnati sul campo. In realtà è proprio a questi, ai punti sudati e guadagnati sul terreno di gioco che si dovrebbe dare più valore, non agli altri.

Purtroppo, anche questo campionato di Lega Pro è iniziato con una forte penalizzazione: -6 punti al Catania e un'altra più leggera: -1 al Fondi. Solo queste? Nient'affatto.

Negli ultimi giorni sono state ufficializzate due altre penalizzazioni a causa di violazioni Covisoc: Benevento (serie B), Catania (Lega Pro, girone C)  e Melfi (Lega Pro, girone C) hanno subito una penalizzazione di 1 punto in classifica. Dunque, i siciliani si trovano a -7 punti di penalizzazione. Le squadre penalizzate nel girone C sono tre: -7 punti al Catania, -1 al Fondi e -1 al Melfi.

Cambia la classifica del girone C

Alla vigilia del 5° turno di campionato, cambia dunque la classifica. Con le nuove penalizzazioni, la classifica è la seguente: Lecce e Foggia 12; Matera 10; Juve Stabia 9; Casertana e Cosenza 6; Taranto, Fondi e Reggina 5; Fidelis Andria, Messina, Vibonese, Virtus Francavilla e Monopoli 4; Catanzaro 3; Melfi, Siracusa e Akragas 2; Paganese 0; Catania -2. L'unica squadra che deve ancora uscire dal segno negativo è, quindi, il  Catania. Si spera che le penalizzazioni finiscano qui, per vedere un campionato bello e giocato con obiettivi raggiunti sul campo e non in sede extra- sportive.

I migliori video del giorno

Purtroppo c'è un altro motivo per cui potrebbero esserci delle penalizzazioni, o comunque delle importanti sanzioni: il terreno di gioco poco soddisfacente. Il Presidente Gravina ha spiegato che già due società sono state allertate e devono avere più cura del terreno da gioco. #Serie C #Sport Lecce