La prevendita per assistere a vibonese- lecce prosegue a buon ritmo. Nella prima mattinata del venerdì, quindi ad un giorno e mezzo dalla chiusura della prevendita (che finirà alle ore 19 di sabato), i tagliandi staccati in tutto sono 51 e quindi la possibilità che si arrivi ad 80-100 tifosi è concreta. Mancano pochi posti per riempire il pullman organizzato da Salento Giallorosso, mentre tanti altri si sposteranno in macchina. Nonostante le difficoltà della trasferta, lontana oltre 400 km, ci sarà un buon seguito di tifosi per la gara contro la Vibonese.

Come detto negli articoli precedenti, in uno stadio come il "Razza" nel quale difficilmente si superano i 600 spettatori, avere un centinaio di tifosi salentini potrebbe significare giocare in casa o quasi.

Un sostegno importante per Lepore e compagni che cercano una vittoria per allungare la striscia positiva che dura da inizio campionato. La Vibonese, dal canto suo, ha conquistato 3 dei 4 punti totali in casa e spera di far  bene anche contro la prima della classe. 

Vibonese- Lecce: Pacilli è out

Al 90% Pacilli sarà out per la sfida contro i calabresi della Vibonese. Quindi, mister Padalino dovrà trovare un sostituto adeguato che non potrà però essere Vutov: il bulgaro, così come Tsonev, sarà impegnato con la nazionale under 21 bulgara e salterà la trasferta di Vibo Valentia. Il Lecce si schiererà ancora con Bleve in porta: il giovane portiere salentino ha ormai vinto il ballottaggio di inizio anno con Gomis e Padalino è propenso a dargli ancora fiducia. I giallorossi ancora una volta si schiereranno con il 4-3-3 e non è da escludere l'utilizzo di Lepore nei tre d'attacco, proprio al posto di Pacilli, con Fiordilino a centrocampo al posto dello stesso Capitano giallorosso.

I migliori video del giorno

Soluzione che al momento appare improbabile ma che Padalino starebbe pensando di poter attuare, nella rosa delle varie ipotesi.

La gara è valida per l'ottavo turno del campionato di Lega Pro. Il calcio d'inizio è fissato per le ore 16.30 di domenica. L'arbitro sarà il signor Zingarelli di Siena. Tutto pronto per una sfida che si presenta molto interessante e tutt'altro che scontata.