Il Calciomercato invernale, lo ammettiamo, ha dato tantissime soddisfazioni a tifosi ed addetti ai lavori: Di Piazza al Foggia, Pozzebon al Catania, Costa Ferreira al Lecce, Paponi alla Juve Stabia, sono soltanto alcuni degli acquisti importanti avvenuti nel mese di gennaio nel girone C di Lega Pro. Però, nonostante sia finita la sessione invernale di mercato, quello degli svincolati resta aperto e continua a dare soddisfazioni. Nei giorni scorsi vi avevamo parlato dell'arrivo di Dossena [VIDEO], terzino ex Napoli ed ex della Nazionale Italiana al Piacenza, in Lega Pro. Stavolta, vi parliamo di un altro colpaccio: l'attaccante Gianvito Plasmati è vicinissimo al Messina.

La notizia si è diffusa da poche ore, ma non è ancora ufficiale. Dopo le difficoltà societarie dei giorni scorsi [VIDEO], il Messina si riprende con un acquisto veramente inportante. Si tratta di un calciatore di grande esperienza che può dire ancora la sua nel campionato di Lega Pro. La nuova società, dunque, comincia col botto questa nuova esperienza a capo del Messina. Si tratta di un acquisto importante anche perchè Plasmati nelle scorse ore, secondo gazzamercato.it, aveva rifiutato le offerte di Casertana e Carrarese. A volerlo fortemente è stato il tecnico Cristiano Lucarelli, che si è speso in prima persona al fianco del direttore sportivo Pitino per convincere la punta.

La carriera di Plasmati

Plasmati è un attaccante classe '83 che in carriera ha vestito le maglie di numerose squadre.

La carriera di Plasmati inizia al Chieti, in serie C1 dove colleziona 5 presenze e 0 reti. L'esplosione avviene nel campionato di serie C2 204- 2005 quando nella Fidelis Andria segna 12 reti in 31 presenze. Nel campionato successivo viene acquistato dal Crotone, in serie B e poi dal Catania,in serie A. In tutto, nella massima serie, colleziona 39 presenze e 5 reti, con le maglie di Catania e Atalanta. Per lui, tra le altre, esperienze anche al Foggia, al Taranto, al Varese, al Virtus Lanciano, al Vicenza, alla Nocerina. L'ultima esperienza, nello scorso campionato, ancora al Catania, dove ha giocato poco ed ha collezionato 16 presenze (3 da titolare) e ha segnato 3 gol.