Manca poco ormai per la stagione estiva. Tra un mese circa le località balneari saranno prese d'assalto e rivedremo le solite scene di famiglie che cercheranno di passare giornate felici e spensierate. E a proposito di famiglie e di bambini, nel 2017 sono 134 le spiagge italiane che si fregiano del riconoscimento della 'Bandiera Verde 2017', uno speciale titolo che viene dato a tutte quelle spiagge fatte a misura di bambino, ideali per i nostri figli. Una specie di eden per quella fascia di età sotto i 18 anni che si cimenta ancora con i giochi tipici dell'estate, a contatto con la sabbia ed il mare. In Puglia ci sono 12 bandiere e solo nella provincia di Lecce ben 5. Le località sono Melendugno, Gallipoli, Marina di Pescoluse, Porto Cesareo e Otranto.

Il riconoscimento

Per assegnare questo particolare riconoscimento sono stati consultati pediatri di ogni parte d'Italia.

Fra questi, Italo Farnetani, ordinario di Pediatria della Libera Università Ludes di Malta, ha seguito meticolosamente tutte le fasi per l'attribuzione delle varie bandiere verdi ed ha rilevato che “in dieci anni sono stati consultati 2.305 pediatri'. Solo nel 2017, ha aggiunto il Pediatra, per poter definire l'elenco delle 134 località scelte sono stati coinvolti su tutto il territorio duecento pediatri. La richiesta specifica fatta ai vari consulenti è stata sempre quella di verificare ex novo, ogni anno, se ci fossero nuove località meritorie o se le condizioni permettevano di confermare quelle che già avevano ottenuto il riconoscimento. Insomma, la ricerca consisteva di monitorare e giudicare una spiaggia, come dicevamo, a misura di bambino con sabbia dove poter costruire castelli senza paura di infezioni cutanee, e acqua limpida e pulita.

I migliori video del giorno

Il valore della sicurezza

Ma non solo, occorreva anche verificare gli spazi per poter agevolmente cambiare il pannolino, la sicurezza in termini di bagnino e scialuppe di salvataggio e, infine servizi di ristoro nelle vicinanze del lido con gelaterie, e locali per consumare i pasti. Farnetani ha poi assicurato che per il giudizio della qualità delle acque e, quindi, la certezza della balneazione, sono state le strutture istituzionali e pubbliche italiane, con le ordinanze dei sindaci e le rilevazioni delle Arpa regionali, che hanno riferito della bontà dei controlli effettuati. L'atteggiamento ed il metro di giudizio ha concluso Farnetani è cambiato nel corso degli anni, mentre nel 2008 e 2009 venivano apprezzate le località marine attrezzate, dal 2010, la scelta è ricaduta sulle località 'incontaminate', prediligendo la bellezza della natura alle strutture turistiche. Prossimo appuntamento il 3 giugno a Montesilvano, dove saranno presentate le Bandiere Verdi 2017.