Era solo a poche decine di metri dalla costa frastagliata di Tricase Porto, quando alcuni diportisti hanno avuto la fortuna di vederla e filmarla in quello che può essere considerato un incontro straordinario. Stiamo parlando della #foca monaca Mediterranea (Monachus monachus) che dopo le due ultime segnalazioni del 2014 è stata nuovamente avvistata nel #Salento.

Incontro rilevante dal punto di vista naturalistico

L'incontro con la Foca Monaca Mediterranea è un evento di eccezionale importanza se si pensa che, del mammifero pinnipede a forte rischio estinzione, secondo una stima dell'Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (IUCN), ne sopravvivono solo tra 600 e 700 esemplari.

Duecento vivono tra Mediterraneo sudorientale e Mar Egeo, 20/30 nel Mar Ionio, 10/20 nel Mare Adriatico, appena 10 nel Mediterraneo centrale, 10/20 nel Mediterraneo occidentale e sulle 300 unità nell'oceano Atlantico. Un tempo, prima di essere cacciata, la foca monaca Mediterranea popolava tutto il bacino Mediterraneo. Oggi, a causa dell'intervento umano, la popolazione si è ridotta solo a piccoli gruppi famigliari isolati, se si esclude quello di Cabo Blanco, in Mauritania dove è presente in numero sufficiente per formare ancora una colonia. I continui sforzi per la conservazione e il ripopolamento messi in atto soprattutto dagli stati europei, hanno consentito alla popolazione di crescere regolarmente tanto che nel 2015 l'IUCN ha cambiato il grado di minaccia estinzione da 'in pericolo critico' a 'in pericolo'.

I migliori video del giorno

L'esemplare ripreso nel video (a fine articolo), potrebbe essere un giovane in fase di dispersione in quanto non sono segnalati gruppi nel mar Adriatico ad eccezione di quello nei pressi delle isole croate. Il ricercatore universitario Luigi Bundone spiega però a leccesette.it, che "l'#avvistamento di foca monaca lungo le coste salentine, sebbene non frequente non è un evento unico". Questo secondo l'esperto potrebbe "indicare un possibile ritorno degli animali anche in considerazione delle vicine isole Ioniche greche, dove è nota una popolazione riproduttiva della specie". Il ricercatore chiude avvertendo che, in caso di avvistamento, è opportuno non spaventare gli esemplari, anche spegnendo il motore delle imbarcazioni, se necessario. Ovviamente è d'obbligo la segnalazione agli enti preposti.

L'incredibile video dell'avvistamento di Foca Monaca Mediterranea