Un grave sinistro stradale si è verificato questo pomeriggio nel Salento, sulla strada provinciale che collega Torre Rinalda a Surbo, cittadina alle porte del capoluogo di provincia salentino. Per cause ancora in corso di accertamento, il mezzo pesante condotto da Antonio Poso, un 56enne originario di Frigole (paese sempre del leccese), ha sbandato paurosamente sulla carreggiata per poi finire la sua corsa contro un muretto a secco. Per Poso non c'è stato nulla da fare, è morto sul colpo.

Asfalto viscido

Come tutto il sud Italia, in queste ore l'intero Salento è battuto da incessanti piogge, che localmente stanno assumendo le proporzioni di veri e propri nubifragi.

Bombe d'acqua improvvise, che in breve tempo trasformano le strade in fiumi in piena. La pioggia cadeva copiosa anche durante il fatto di cronaca in questione. Il conducente quindi tutto ad un tratto ha perso il controllo del mezzo pesante. Una delle ipotesi al vaglio degli investigatori, è che il cassone agganciato al rimorchio del camion si sia improvvisamente staccato, causando poi di conseguenza lo sbandamento del veicolo. Nel sinistro non sono rimasti altri veicoli. Il mezzo ha terminato la sua corsa contro un muretto a secco posto a lato della carreggiata, come detto in precedenza. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco di Lecce, i Carabinieri di Surbo e la Polizia Locale. Parte del materiale edile che il camion trasportava si è riversato sulla strada, causando non pochi disagi alla circolazione.

Rilievi in corso e dinamica da chiarire

Sul luogo sono ancora in corso i rilievi dei militari per stabilire le effettive cause del sinistro, costato la vita purtroppo allo sfortunato conducente. L'arteria stradale in questione è tra l'altro caratterizzata da un rettilineo piuttosto stretto, e collega le marine leccese, quale è appunto Torre Rinalda, al comune capoluogo.

In questa giornata di pioggia sono già diversi i sinistri inoltre accaduti tra le province di Lecce e Brindisi, che fortunatamente non hanno causato gravi conseguenze, come invece è successo nell'episodio appena descritto. La causa degli incidenti delle ultime ore sarebbe sempre da attribuire al maltempo. Le avverse condizioni meteo presenti infatti nel centro-sud stanno mettendo in ginocchio le regioni meridionali.

Nelle stesse, per almeno altre 24 ore, resta alta l'allerta per avverse condizioni meteorologiche.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!