"In agosto insieme all'Expo", l'iniziativa congiunta di Inps ed Expo 2015che permette ai pensionati con reddito inferiore ai 10.000 euro di visitare gratuitamente il sito espositivo milanese, è stata prorogata per l'intero mese di settembre. E' quanto si apprende dal sito dell'istituto previdenziale italiano, che in una nota ufficiale ha snocciolato anche i numeri di coloro che hanno già partecipato all'iniziativa, prevista inizialmente per il solo mese di agosto.

I numeri di "In agosto insieme all'Expo"

45000 attestazioni già rilasciate, 15.910 ingressi effettuati dagli aventi diritto nel solo mese di agosto -di cui oltre il 60% proveniente da Lombardia, Piemonte e Veneto-, 9 ultranovantenni che hanno aderito all'iniziativa di Inps e hanno deciso di non mancare allo spettacolo di Expo Milano 2015, che chiuderà i battenti il 31 ottobre prossimo.

Un grande successo, dunque, che ha convinto i vertici dell'Inps a prorogare l'iniziativa anche al mese di settembre consentendo a migliaia di pensionati italiani di trascorrere una giornata diversa, totalmente gratuita, nel variopinto mondo di Expo. Il clima più mite e la fine delle vacanze estive saranno, poi, valori aggiuntivi per i pensionati, che decideranno di recarsi in questi giorni.

Anche per il mese di settembre, quindi, il requisito per poter ottenere il biglietto gratuito dall' Inps consisterà nell' essere pensionati, titolari nell'anno 2014 di una pensione lorda inferiore a 10.000 euro oppure iscritti alle gestioni Inps,aventi nel 2014 un imponibile previdenziale sotto i 10.000 euro.

Biglietti dei treni scontati al 50%

Grazie alla partnership con Trenitalia gli aderenti all'iniziativa "In agosto insieme all'Expo" potranno, altresì, continuare a beneficiare per tutto il mese di settembre dello sconto del 50% sulla tratta per/da Milano; i biglietti possono essere acquistati presso tutte le biglietterie e agenzie di viaggi autorizzate semplicemente presentando l'attestazione Inps ricevuta e un documento d'identità oppure chiamando il call center di Trenitalia.

Segui la pagina Pensioni
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!