La revocadegli scioperiprevisti per gli scorsi 8 e 9 dicembre 2015 non ha scoraggiato i sindacati italiani che hanno immediatamente proclamato nuove sospensione dei servizi di trasporto locali e dei treni. Nella settimana centrale del mese di dicembre 2015, moltissimi pendolari del nord Italia si troveranno dunque a tu per tu con nuove sospensioni sia di metropolitane, bus, tram e mezzi pubblici ma anche di gran parte dei convogli che coprono la rete ferroviaria settentrionale. La settimana nera di scioperi inizierà lunedì 14 dicembre quando a Milano si registrerà la sospensione dei lavoratori della compagnia Autoguidovie che farà però solamente da preambolo alle più rilevanti sospensione del lavoro del personale ATM e Trenord nelle giornate di mercoledì 16 e giovedì 17.

Sciopero ATM a Milano di mercoledì 16 dicembre 2015: orari e fasce garantite

Lo sciopero che interesserà i mezzi della città di Milano durante la prima parte di giornata di mercoledì 16 dicembre 2015 è stato indetto ufficialmente dal sindacato Cub Trasporti e, per questo motivo, dovrebbe ricevere una buona percentuale di adesioni da parte di tutti i lavoratori ATM, azienda pubblica che quotidianamente offre i servizi di trasporto nella città di Milano. Le sospensioni inizieranno ufficialmente alle ore 8.45 di mercoledì 17/12 quando tram, metropolitane, autobus e mezzi locali potrebbero subire soppressioni e cancellazioni fino alle ore 12.45 quando terminerà definitivamente la manifestazione del personale.

Durante il resto della giornata i servizi saranno dunque garantiti a tutta la cittadinanza che avrà però poco di cui gioire vista la presenza nella giornata successiva di giovedì 17/12 di un ulteriore sciopero di Trenord. I sindacati hanno infatti invitato tutti i lavoratori dell'azienda ad incrociare le braccia a partire dalla mezzanotte fino alle ore 21.00 della stessa giornata, non tenendo in considerazione minimamente delle esigenze dei pendolari italiani che potrebbero vedere garantite solo le minime fasce protette dalla Legge.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!