Si trovava da poco a Milano, la studentessa irlandese aggredita in Via De Amicis, domenica notte, da due uomini ubriachi e fuori controllo. Il racconto che la giovane ha fatto alle forze dell’ordine, è annebbiato dal trauma subito ma la dinamica è parsa abbastanza chiara. Due uomini hanno bloccato la ragazza nei pressi delle Colonne di San Lorenzo, iniziando a spogliarla. Sarà l’intervento di un passante ad evitare che la situazione degenerasse e a mettere in fuga i due. Insomma una serata non proprio piacevole per la ventenne irlandese che, dopo averci riflettuto una notte e smaltito la sbornia, ha sporto denuncia.

Al via la caccia all’uomo ma sarà dura

Le Forze dell’Ordine hanno iniziato un’operazione volta a trovare i due aggressori che, dal racconto della ragazza, sembrano essere nordafricani. La speranza del tenente Renato Puglisi è quella di trovare il soccorritore della ragazza per poter avere un quadro più chiaro dei fatti e, magari, rintracciare i colpevoli. Inoltre si stanno vagliando tutti i filmati delle videocamere di sorveglianza sperando che, almeno una di esse, abbia immortalato la scena oppure i due malviventi in fuga. Sarà una ricerca lunga e difficile ma l’obiettivo è fermare i due uomini prima che compiano altri gesti simili.

Una zona movimentata ma fino ad oggi tranquilla

La zona delle Colonne di San Lorenzo rappresenta uno dei punti di ritrovo dei giovani milanesi con maggiore frequentazione notturna.

Negli ultimi anni i controlli delle forze dell’ordine nella storica piazza sono aumentati notevolmente, soprattutto con lo scopo di arginare il fenomeno dello spaccio di droga. Piccoli crimini sono all’ordine del giorno nella zona ma aggressioni violente come quella subita dalla ventenne irlandese finora non si erano mai verificate o comunque non erano venute alla luce.

C’è da dire che, negli ultimi anni, i tentativi di approccio alle ragazze si sono fatti sempre più insistenti e molesti.

La colpevolizzazione della vittima continua?

Come sempre sui social si commenta quanto accaduto con una vena di polemica verso la giovane che, a detta di molti, avrebbe la colpa di aver bevuto troppo come da lei stesso ammesso durante la denuncia.

L’idea di alcuni “detective da tastiera” è che la ventenne potrebbe aver provocato i due uomini per poi tirarsi indietro quando ha capito che la situazione stava sfuggendo di mano. Non mancano però i messaggi di sostegno alla studentessa e di solidarietà per il trauma subito. La speranza di tutti è che i due delinquenti vengano identificati e paghino per quanto commesso anche se la paura è che alla fine l’indagine non darà i risultati sperati.

Segui la nostra pagina Facebook!