Il 28 novembre, a Monaco, l'Audi ha presentato la R18,la qualeprenderà parte al mondiale 2016 del FIA WEC. Tempo fa, girava voce che la Audi volesse abbandonare le gare di resistenza per dedicarsi alla Formula 1, ma con la presentazione di questa vettura, le voci di corridoio sono state ampiamente smentite. L'anno prossimo quindi, si avrà un altro duello tutto tedesco, ma la Audi afferma che porterà in gara solo due vetture.

Caratteristiche tecniche

Il motore della nuova Audi R18 è un 6 cilindri 4.0 litri ed è stato completamente rivisto rispetto al motore di quest'anno. Per quanto riguarda la parte ibrida, invece, Audi ha deciso di non usare più il recupero di energia con volano, ma hanno preferito l'utilizzo di una batteria a litio.

Oltre alla parte meccanica, c'è da dire che pure a livello estetico, la nuova R18 è tutta un'altra auto con il compito di migliorare al massimo l'efficienza aerodinamica.La parte anteriore è completamente cambiata, con aumento della bombatura sul passaruota e il muso della vettura che è più alto da terra, mentre al posteriore come differenza troviamo l'alettone che invece di avere un profilo rettangolare, ha una forma di romboide molto tagliente.Un' altra differenza è la colorazione della livrea: quest'anno il colore dominante è il nero opaco con dettagli colorati in rosso.

Equipaggi

I piloti rimarranno gli stessi del 2015, quindi sulla vettura numero 7 ci sarà Andre Lotterer, Benoit Truleyer e Marcel Fassler, mentre sulla seconda vettura i piloti sarannoLoic Duval, Lucas di Grassi edOliver Jarvis.

Quindi la terza vettura composta daRenè Rast, Filipe Albuquerque e dall'italiano Marco Bonanomi non prenderà parte al campionato.I tecnici Audi affermano che il dieselgate non sarà un problema per la competizione. Vedremo quindi se la Audi R18 saprà tenere testa alla rivale Porsche o se magari ci sarà qualche l'exploit di un terzo avversario. Ovviamente per lo spettacolo, ci si spera che più di due squadre possano contendersi il titolo.

Segui la nostra pagina Facebook!