Diverse le novità annunciate al Salone di Detroit dal dirigente Sergio Marchionne in merito alla supercar elettrica che per la soddisfazione degli italiani dovrà essere targata #Ferrari. È questo infatti il proposito e l'intento della casa automobilistica italiana fondata da Enzo nel 1947. Se fosse confermata la riuscita di tale proposito, si tratterebbe di una vera soddisfazione del Cavallino anch'esso indirizzato ai cambiamenti di ecosostenibilità già adottati e sviluppati da altre aziende automobilistiche di piccola taglia però, come per esempio la Toyota [VIDEO], che di recente ha confermato di volersi dedicare all'ibrido mettendo da parte la produzione di motori a diesel.

Supercar elettrica: la Ferrari vuole esser la prima

Oltre alle intenzioni rivoluzionarie, Marchionne aveva espresso parere non del tutto positivo e incoraggiante sulle auto elettriche che secondo lui entro il 2025 andranno via via quasi a scomparire e saranno in quantità nettamente inferiori rispetto a quelle in giro adesso. Nonostante ciò la Ferrari elettrica è un obiettivo dell'amministratore delegato Sergio Marchionne che ha dichiarato: 'la dobbiamo fare noi per primi, non dobbiamo lasciare spazio agli altri'.

Sembra essere dunque una sorta di 'sfida' verso le altre aziende automobilistiche per affermare il domino del Cavallino rampante anche in settori che secondo molti non hanno futuro, ma che potrebbero tenere alta la figura di dominio della Ferrari nel mondo oltre che in Italia.

La novità potrebbe non essere poi cosi distante, visto che si è vociferato anche dell'intenzione di Marchionne di inserire nei piani lavorativi del colosso automobilistico l'#Auto Elettrica a breve, stupendo cosi tutti gli appassionati del settore motori, ma nello stesso tempo sbaragliando la concorrenza già sorpresa dalle dichiarazioni rilasciate nel Salone di Detroit.

Le altre intenzioni di Marchionne

Altra novità riguarda la presentazione nel 2020 del Suv Ferrari per accontentare una fetta di mercato [VIDEO]grossa poiché da tempo i clienti non fanno altro che richiederla: il settore dei Crossover ormai è uno dei più redditizi, e anche le auto di lusso non dovrebbero lasciarsi sfuggire l'occasione di aumentare il fatturato, proprio quello che c'è nelle intenzioni della Ferrari. Marchionne ha denominato la prossima novità con Fuv, ovvero Ferrari Utility Vehicle, per accodarsi ad altre big automobilistiche ormai da tempo dedicati alla produzione e vendita di Suv di lusso, come Lamborghini, Bentley e Lotus. Non solo dunque la prima supercar elettrica ma anche le intenzioni di orientarsi ad altri tipi di mercato per prossimi anni mettendosi a lavoro già da questi primi mesi del 2018.