Il Salone di Ginevra 2018 ha presentato tantissime novità e quest'anno tutte le case automobilistiche hanno cercato di catturare l'attenzione dei visitatori, ma soprattutto dei media.

Una delle case più chiacchierate è sicuramente la Jeep, che ha presentato la nuova Cherokee. La prima generazione di questo modello è apparsa nel 1984 e nel 2013 è stata il primo modello progettato interamente dal gruppoo FCA, da allora ci sono stati moltissimi cambiamenti e l'ultima rivisitazione ha un design moderno, con gli spazi interni riorganizzati e dei confort più ricercati.

Pubblicità
Pubblicità

La Jeep ha avuto un innegabile successo con i modelli Compass e Renegade e vuole fare lo stesso con la sua ultima uscita.

Questo suv vuole conciliare l'idea di un mezzo di trasporto usato nella quotidianità con caratteristiche di guida che lo rendono il più possibile maneggevole. A dare conferma di questo sono: l'indipendenza delle due sposensioni, anteriori e posteriori, l'alta rigidità torsionale della carrozzeria, i propulsori più performanti, accostati a un cambio a nove marce più raffinato e più fluido rispetto ai modelli passati, e, infine, il sistema di sicurezza più variegato e completo.

Pubblicità

L'esterno

Il design esterno è rivisitato completamente, risultando più pulito e vigoroso dei predecessori di casa Jeep. La parte frontale presenta fari diurni a led, mentre e luci posteriori non cambiano nella forma, ma adottano nuove grafiche interne. Le linee, nel complesso, cercano di risultatre più eleganti e morbide per recuperare terreno dalle dirette concorrenti come Honda CR-V, Nissan Rogue, e Toyota RAV4. Ad essere premiata ultimamente per il suo design moderno e nuovo, infatti, è stata la Skoda Karoq, un suv compatto dal carattere dinamico e dalle linee accattivanti.

L'interno

Gli interni sono stati ritoccati per risultare più eleganti e i materiali stati creati artigianalmente e curati nel dettaglio. L'abitacolo presenta nuovi accessori tecnologici, inevitabili in questo periodo automobilistico, dove l'informatica la fa da padrona. I vani portaoggetti aumentano per poter offrire maggiore confort ai passeggeri anche in viaggi lunghi.

Anche lo spazio del bagagliaio è stato aumentato arrivando ad una capacità di 790 litri, per permettere maggiore carico posteriore e, come nell'abitacolo, anche qui è presente la parte tecnologica.

Infatti, è stata aggiunta l'apertura elettronica del portellone posteriore, grazie ad un sensore azionabile col piede sotto il paraurti. Se si pensa a spaziosità posteriore, questo suv sembra ispirarsi alla Land Rover Discovery Sport, che vanta un bagagliaio di 479 litri con il divano scorrevole tutto indietro, 689 litri, invece, portandolo in avanti e, infine, 1698 litri reclinadolo e caricandolo fino al soffitto.

Connettività

Il suv di casa Jeep permette la comunicazione, la navigazione e l'intrattenimento grazie al sistema Uconnect.

Pubblicità

In base alla versione scelta si possono beneficiare di diverse versioni di tale tipo di connettività: dai 7 pollici fino a 8,4 pollici con un touch più reattivo. E' presente comunque il supporto di comunicazione sia per apparecchi Apple sia per quelli Android.

Trazione

La trazione anteriore di questo Suv puo' essere di tre tipi: Jeep Active Drive I, Jeep Active Drive II e Jeep Active Drive Lock. Tutti questi puntano a un sistema 4x4 di elevata performance. C'è anche la possibilità di disconnettere l'asse posteriore per ridurre i consumi quando il 4x4 non è necessario.

Pubblicità

Sicurezza

La sicurezza è fondamentale per questo suv: sono in dotazione 8 airbag di serie e tutti i principali sistemi di assistenza alla guida, dal mantenimento di corsia alla frenata automatica di emergenza, con un adeguato corredo di sensori, allarmi e telecamere di manovra.

Viene confermato da molti commentatori che questo suv, in una guida fuoristrada, è superiore a molti rivali, per guida facilitata e tenuta di strada, garantendo sicurezza per tutti i passeggeri. Nonostante questo, però, in tema di sicurezza ad occupare i primi posti della classifica ufficiale EuroNCAP è la Volvo XC60, che ha ottenuto il massimo dei voti nei test effettuati. A raggiungere questo ottimo risultato è stato anche il suv cittadino T-Roc della Volkswagen.

Sfidanti della nuova Cherokee

La nuova Cherokee è un modello su cui la Jeep punta a conquistare il mercato internazionale, ma dovrà vedersela con dei concorrenti molto spietati. Prima fra questi è la Citroen C3 Aircross, che è stata eletta "Best Buy Car Europe 2018", ossia il miglior acquisto nel settore autobilistico valutando : rapporto qualità/prezzo, design, confort, tecnologie, qualità dei servizi e disponibilità dei pezzi di ricambio nelle reti di distribuzione.

Il nuovo SUV compatto Citroën ha totalizzato un totale di 1.423 punti, ben 121 in più rispetto all’Opel Grandland X, che si è classificata così al secondo posto. Sul podio anche la nuova crossover Volkswagen T-Roc con 1.205 punti. Nella classifica delle prime sei ci sono anche la Seat Ibiza, la Ford Fiesta e la Honda Civic.

Conclusioni

Nella sua categoria la Jeep Cherokee ha dimostrato il lavoro e lo sforzo di aggiornamento della casa automobilistica che ha voluto rimanere all'avanguardia, senza dover venire meno alla guidabilità e alla sicurezza. Un dato innegabile è che le immatricolazioni del mese di febbraio per Jeep sono andate molto bene, registrando un forte aumento, cosa che non è avvenuta per Lancia, Fiat e Alfa Romeo.

Non sappiamo se il nuovo modello di questa casa automobilistica raggiungerà il risultato auspicato, ma una cosa è certa: la Jeep è ormai un marchio ben voluto nel nostro Paese.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto