Jeep Compass e Renegade stanno andando davvero forte nel competitivo segmento C, che in Italia vale il 35% delle vendite. Un'auto su tre venduta in nel nostro paese appartiene a questo segmento, ed ecco perché Jeep concentra i suoi sforzi con due modelli molto diversi tra loro. La Renegade ha avuto il compito di introdurre l'universo Jeep nell'immaginario dell'automobilista italiano e resta l'auto più facile da guidare, giocosa, avventurosa e con il giusto dimensionamento per la città e la gita fuori porta.

La Compass è più recente, elegante, destinata a piacere a un pubblico più maturo, fatto di famiglie e professionisti. La cosa che sorprende è che in questo momento la Compass è più richiesta della Renegade. Era già successo a gennaio, quando il brand era cresciuto di oltre il 100% sul mercato italiano. Si è verificato nuovamente a febbraio, con Jeep cresciuta del 79% e ancora una volta al nono posto tra i marchi più venduti in Italia.

La top ten del segmento C a febbraio

La classifica del segmento C a febbraio vede al decimo posto l'Alfa Romeo Giulietta con 1.862 consegne; al nono posto la Peugeot 3008, auto dell'anno 2017 che ha appena ceduto il testimone alla Volvo XC40. Ottavo posto per la Ford Ecosport, suv che ha raccolto 2.579 immatricolazioni e cerca di bissare il successo della nuova Fiesta. Al settimo e la sesto posto troviamo il duo Jeep, con la Renegade venduta in 3.245 esemplari e la Compass in 3.423 unità.

Il quinto posto è della Nissan Qasqhai con 3.430 esemplari, mentre è ottimo il quarto posto della Dacia Duster con 3.996 esemplari. La Volkswagen Golf, un tempo leader del segmento, risulta terza con ben 4.800 consegne, ma al secondo posto con 39 vetture in più ha fatto meglio la FIAT 500X. Il primato del segmento se lo riprende la Fiat Tipo, che ha collezionato ben 5.011 unità vendute.

Marchionne vuole una Jeep ancora più grande

In attesa dei numeri marzo, arrivano le parole di Sergio Marchionne dal Salone di Ginevra.

L'ad di FCA ha detto che Jeep "ha un grande potenziale di crescita", ammettendo che sarà l'architrave portante di tutto il piano industriale fino al 2022. Marchionne si è spinto a dichiarare che Jeep diventerà il brand più importante in Europa in termini di volumi, superando Fiat. Questo vuol dire che la priorità degli investimenti e dello sviluppo dei prodotti sarà Jeep e non Fiat. Parole che concretizzano il futuro della nuova Baby Jeep, un modello su base Fiat Panda che potrebbe essere prodotta a Pomigliano d'Arco (Na), mentre più a stretto giro sono attese in Europa la nuova Jeep Wrangler e il radicale restyling della Jeep Cherokee.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto