Importanti novità per gli automobilisti a partire dal 10 luglio 2018. Le compagnie di assicurazioni saranno infatti “costrette” ad applicare degli sconti ai possessori di auto virtuosi. Un vero e proprio "Bonus rc auto" che sarà destinato da un lato a tutti gli automobilisti che accetteranno di installare sui propri veicoli determinati strumenti di controllo, dall’altro a tutti i cittadini (senza condizioni) che non hanno provocato, in prima persona, incidenti negli ultimi 4 anni, ma che siano residenti nelle 29 province italiane reputate ad alto rischio sinistri.

Tali novità sono state pubblicate in Gazzetta Ufficiale lo scorso 10 aprile, ma avranno obbligatorietà a partire proprio dal 10 luglio come da regolamento IVASS.

Le due tipologie di sconto obbligatorio

La prima tipologia di sconto verrà proposta direttamente dalla compagnia al cliente a patto che questo accetti tre opzioni: una ispezione dell’auto preventiva alla polizza, l’installazione di una scatola nera o l’installazione di una strumentazione nuova con annesso un alcoltest che non faccia partire l’auto se il conducente supera i limiti di tasso alcolico consentiti per legge.

La seconda tipologia di sconto è invece obbligatoria per tutti quei guidatori che dal 2014 non hanno provocato incidenti con responsabilità superiore al 49%. Unica condizione a tale bonus è l’installazione della scatola nera e la residenza in una delle 29 province al più alto rischio di sinistrosità e che fino ad ora sono stati costretti a pagare cifre elevatissime per potersi assicurare.

Quali sono le 29 province in cui si riceverà il Bonus Rc Auto?

Potranno beneficiare degli sconti previsti i cittadini residenti in queste province: nella regione Puglia (Bari, Barletta, Andria, Trani, Brindisi, Foggia, Taranto); nella Campania (Benevento, Caserta, Napoli, Salerno), in Emilia Romagna (Bologna, Rimini); in Sicilia (Catania, Messina, Palermo), nella regione Calabria (Catanzaro, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia), in Toscana (Firenze, Livorno, Lucca, Massa Carrara, Pisa, Pistoia, Prato), in Liguria (Genova, La Spezia) e nel Lazio (Latina, Roma).

Come sarà calcolato lo sconto RC auto

A calcolare lo sconto dovranno essere direttamente le compagnie assicuratrici nel momento della stipula o del rinnovo del contratto successivo alla data del 10 luglio. Lo sconto sarà applicato se sussistono i requisiti sopra elencati. Nel caso dei residenti delle province a rischio, invece, l’impresa assicuratrice dovrà confrontare per gli ultimi tre anni i "premi puri", calcolati in base alle tecniche e metodi usati per la definizione della tariffa ordinaria, con il "premio puro" delle province e basso tasso di incidenti.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto