Le parole di elogio di Donald Trump a Marchionne stanno facendo il giro del mondo, un balsamo benefico per il futuro del gruppo Fca e che smonta la preoccupazione della Borsa circa la sentenza sulla questione emissioni truccate. In America Fca ha messo la quinta grazie al nuovo modello Jeep Wrangler, tanto che Marchionne ha potuto mostrare conti in ordine, ha concesso bonus ai dipendenti e incassato il titolo di "uomo preferito dal Presidente" per la decisione di spostare uno stabilimento dal Messico al Michigan.

Pubblicità
Pubblicità

In Italia il Gruppo Fca ha un cammino meno trionfale, visto che manca ancora un governo, il mercato auto è calato del -5% ad aprile e la concorrenza di Volkswagen, Psa e Renault è asfissiante. Eppure un'ottima notizia c'è anche qui da noi, il brand Jeep ad aprile è cresciuto del +124,52% rispetto all'analogo mese dell'anno scorso, un dato impressionante che rende il brand americano il più importante di Fca dopo FIAT, regala il sorpasso ai concorrenti tedeschi di Audi.

Pubblicità

Il sorpasso ad Audi, il suv Q3 non basta

La casa degli anelli ha infatti immatricolato in Italia 5.849 vetture ad aprile, contro le 7.481 vetture di Jeep. Audi risulta il decimo brand più venduto in Italia e lo scorso mese ha incrementato le vendite del 2,58%. Non ci sono dunque particolari demeriti dei tedeschi, che ad essere pignoli forse si attendevano di più dai segmenti bassi del mercato, dove i modelli A1 e Q2 non sono neanche in top ten.

Al contrario, l'intramontabile A4 e il suv Q3 si comportano molto bene nelle vendite. I meriti sono tuttavia del brand americano, che in un anno ha raddoppiato le vendite entrando nella top ten delle marche più vendute in Italia. Se ad aprile Audi è la decima marca in Italia, Jeep è nona a 200 consegne da Toyota, ma neanche Citroen e Opel appaiono irraggiungibili.

Dove può arrivare Jeep

Questi risultati sono stati conseguiti essenzialmente grazie al successo della Renegade e della Compass.

Quest'ultimo modello ad aprile 2017 non era stato ancora introdotto nel mercato italiano, ecco dunque spiegato il raddoppio delle vendite. Ma dove può arrivare Jeep? A nostro avviso, con l'introduzione del nuovo Wrangler e del nuovo Cherokee (foto) entro il 2019 si potrebbe agilmente aggiungere un bottino di 1.000 consegne mensili. A quel punto in linea teorica l'attacco ad Opel al sesto posto sarebbe possibile.

Pubblicità

Il grande salto però ci sarà nei prossimi anni, perché Jeep è intenzionata a produrre un suv segmento B su base Fiat Panda 4x4. Conosceremo la decisione ufficiale il 01 giugno in occasione dell'Investor Day. Se la notizia sarà confermata vorrà dire che Fiat in Europa effettivamente cederà un po di spazio a Jeep, che garantisce maggiori profitti.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto