Nessun brand automobilistico in Europa sta crescendo al ritmo di Jeep. Questo si evince studiando i dati di vendita del mercato auto di marzo 2018, in calo di oltre il 5%. Numerosi brand hanno dunque girato in negativo, compreso l'intero Gruppo Fca, sceso del -8% e scavalcato dal Gruppo Ford al quinto posto tra i grandi costruttori. Tra i diversi marchi del gruppo italo-canadese, regala sorrisi Alfa Romeo con una crescita del +8,4 e soprattutto Jeep, che ha segnato +42,4%. Questo incremento percentuale è il più alto registrato a marzo in Europa, sicuramente più spettacolare del +12,1% di Honda e del +10% di Dacia.

Sono state 16.201 le auto del brand americano consegnate a marzo, ma è nell'intero trimestre che Jeep ha macinato numeri record.

Primo trimestre 2018, i marchi che hanno fatto meglio

Prendendo infatti come termine di paragone le vendite europee di autovetture nei primi tre mesi 2018, troviamo solo cinque marchi ad avere avuto una crescita a doppia cifra delle immatricolazioni. Skoda ha registrato una brillante crescita del +12,2%, i cugini di Alfa Romeo sono cresciuti del +15,1%, Seat del +15,5%, Dacia del +16,4%.

Il dato di Jeep è a dir poco esaltante rispetto a tutti i concorrenti europei, perché la crescita in questo trimestre è stata del +53%. Come è stato possibile raggiungere questo dato? La risposta sta tutta nel successo della nuova Compass, che di fatto ha imitato le vendite della Renegade, modello di grande successo. Il resto della gamma Jeep, che al momento vanta la Cherokee e la Grand Cherokee, registra numeri inferiori, ma la situazione non desta particolari preoccupazioni e per Sergio Marchionne "il futuro di Fca è roseo" e Jeep avrà sempre più spazio in Europa, a costo di ridimensionare il ruolo di FIAT.

Le Jeep in arrivo

Per avere un quadro completo del futuro di Jeep bisognerà aspettare il 1 giugno, quando Sergio Marchionne presenterà il tanto atteso piano industriale, indispensabile per capire la successione di nuovi modelli Jeep, Fiat, Alfa Romeo e Maserati. Per il brand americano dovrebbe essere non lontana nel tempo l'introduzione della nuova Wrangler che tanto sta piacendo al pubblico statunitense.

Nel giro di un hanno dovrebbero anche arrivare i restyling per Renegade e Cherokee. Le novità principali stanno però in cima e alla base della gamma modelli odierna. Attesa è infatti una vera e propria ammiraglia a sette e nove posti, con motori potenti e allestimenti lussuosi, che dovrebbe andare a posizionarsi al di sopra dell'attuale Grand Cherokee. Il nome più probabile del nuovo modello è Grand Wagoneer. Dovrebbe invece aprire la gamma Jeep un mini-suv da far nascere sul pianale della Panda 4x4, in grado di estendere i volumi produttivi Jeep verso traguardi assolutamente inaspettati qualche anno fa.

Nessuna indicazione circa il nome, ma perché non chiamarla Willys, come il primo leggero mezzo 4X4 in forza all'esercito Usa dal 1940?

Segui la nostra pagina Facebook!