Benzina e diesel cambieranno i loro nomi per effetto della nuova normativa europea. Le nuove sigle stabilite, entreranno in vigore tra pochi giorni e riguarderanno i rifornimenti presenti su tutto il territorio europeo. Le nuove tipologie di denominazione dei carburanti, secondo l’intento della nuova regolamentazione, permetteranno agli automobilisti di scegliere con più facilità la miscela più adatta alla propria autovettura.

Le nuove sigle dei carburanti: ecco da quando

Le variazioni sui carburanti, stabilite dalle nuove direttive europee, entreranno in vigore in Italia e in Europa dal prossimo 12 ottobre e, secondo, quanto comunicato, la benzina sarà identificata da un etichetta circolare che riporterà al suo interno la lettera E seguita da un numero che varierà e che starà ad indicare le diverse percentuali di componenti ‘bio’ presenti nella miscela del carburante.

La sigla E5 indicherà, ad esempio, la presenza di alcol etanolo al suo interno pari al 5 per cento, E10 al 10 per cento e E85 all'85 per cento. Analoghe sigle saranno utilizzate per l’identificazione del gasolio che saranno caratterizzate dalla forma quadrata che avrà al suo interno la lettera B che indicherà, in questo caso, i vari livelli di componenti ‘biodiesel’ presenti nella miscela. La sigla B7 starà ad identificare il gasolio con componenti biodiesel al 7 per cento, la B10 al 10 per cento e infine la sigla B100 indicherà il gasolio costituito da puro biodiesel.

Nella nuova nomenclatura dei carburanti, inoltre, sarà possibile trovare anche un simbolo a forma di losanga, nella quale sarà stampata la sigla H2 e In questo caso si tratterà di idrogeno, in presenza della sigla LPG sarà identificato il Gpl, la LNG identificherà il metano liquido e infine la sigla CNG indicherà il metano per autotrazione.

Sigle dei carburanti: da cosa è nata la nuova direttiva europea

In questi ultimi anni, sono diventati sempre più numerosi i carburanti formulati dalle aziende petrolifere e rivolti, sempre di più, ad accontentare le varie esigenze di rifornimento.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Ambiente

Inoltre, le prestazioni dei nuovi motori, sempre più all’avanguardia, richiedono maggiore attenzioni nella formulazione dei carburanti. Per gli automobilisti, tra qualche giorno, sarà quindi importante prestare molta attenzione alle nuove sigle presenti sulla colonnina e le pistole di erogazione che differenzieranno i vari carburanti. Inoltre, è previsto, in tutte le autovetture e i motocicli di nuova produzione, l'applicazione, da parte delle aziende produttrici, dell'etichetta con la sigla del carburante previsto per ogni tipo di motore.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto