"Vediamo strade che ancora non esistono": questo è il motto dell'emozionante fiera motoristica milanese EICMA 2018 che si è conclusa domenica 11 novembre. Confermato il buon risultato atteso alla vigilia, grazie agli ottimi incassi ottenuti e ai dati di vendita raggiunti. Rispetto allo scorso anno è aumentata la presenza di espositori e operatori stranieri.

Un’edizione 2018 nella quale sono stati puntati i riflettori sulla sfida fra Italia e Giappone.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Moto

Una contesa che ha portato a un incremento maggiorato del 18%, rispetto al 2017, di immatricolazione oltre i 16.000 mezzi a due ruote. Lo scooter nipponico SH, dell’Honda, primo in classifica davanti al Piaggio Liberty seguito dalla Vespa Piaggio GTS, 300 di cilindrata e con 24 Cv di potenza.

BMW GS 1200 Adventure supera ogni pronostico posizionandosi sul primo gradino del podio come motociclo con maggior numero di immatricolazioni: oltre circa 3.500 unità, aggiungendo oltre duemila GS delle versioni precedenti. La nuova versione ha un motore [VIDEO] da 1254cc e con un serbatoio grande da 30 litri e sospensioni per una maggiore escursione.

Honda e Yamaha

Per quanto riguarda Honda, occhi puntati sulla neonata CB 650R dal look aggressivo stile Fireblade superbike, ma spinta dal 4 cilindri depotenziato a 95 cv. Modello che va a chiudere il cerchio delle Neo Sport Cafè Racer. Aumentano le novità per la bicilindrica 500 con la nuova gamma di modelli CB-F; CBR-R; CB-X, migliorate sia in ambito motoristico che nei contenuti estetici. L’Honda del futuro? La nuovissima CBR 100 RR Fireblade elettronica: nuovo stile, nuovi accessori e nuovo modo di pensare.

La super novità di Yamaha invece è il prototipo a tre ruote Niken GT 3CT con motorizzazione di 300cc, seguita dal Ténéré 700 con nuovo telaio a doppia culla in acciaio che garantisce ottime doti Off-Road grazie alla linee più sottili.

Kawasaki, Ducati e Suzuki

In arrivo cinque nuovi modelli: la sportiva Ninja ZX-6R da 130 cv, la nuda Z400, le 2 W800 (Street e stile Cafè). La Supercharged Ninja H2 SX-SE con poco più di 200 cv che di certo non fanno intimorire la super potente Ducati Panigale V4R con i suoi 234CV di puro piacere. Una sfida Italia-Giappone che porterà di sicuro sul gradino più alto del podio la Ducati per potenza e prestazioni.

La Suzuki ha presentato all’EICMA la nuova Katana, riprendendo in grandi linee lo stile del modello del 1981 con una dotazione più innovativa [VIDEO]e con motore da 999 cc da 150 Cv. Non poteva mancare la GSX-R 1000 model year 2019 e la sorella minore GSX-S 750 con motore da 35 kW.

Tutto ciò nel contesto di questo anno solare 2018 che si chiuderà con i suoi quasi 215.000 mezzi immatricolati, contro gli oltre 204 mila dello scorso 2017.