Valentino Rossi di nuovo in pista. Il pesarese torna al lavoro dopo la sosta invernale della Motogp per scaldare di nuovo i motori e tornare in gran forma nella nuova (e forse ultima) stagione del Motomondiale. Il campione di Tavullia ha pubblicato sul suo account Instagram le immagini e i video della sua giornata al crossodromo Tre Ponti di Ravenna, dove ha potuto ricominciare gli allenamenti su una Moto da cross.

Valentino torna in pista ma su una moto da cross

Il 9 volte iridato ha prediletto le moto da cross, sua grande passione, per rimettersi in forma dalle vacanze natalizie e prepararsi ai primi test in Malesia in programma il 7 febbraio per testare la nuova Yamaha.

Il ritorno in moto è iniziato, come di consuetudine, nel suo Motor Ranch di Tavullia insieme ai ragazzi della VR46 Academy poi tutti in pista ai Tre Ponti di Ravenna, dal momento che le temperature troppo rigide non hanno permesso ai piloti di testare l'asfalto dei circuiti. Esilarante e di gran classe è stato il suo ritorno sulla moto da cross tra derapate salti e whoops documentato grazie a foto e video sul suo profilo Instagram. Il Dottore è sembrato molto a suo agio e già in gran forma, pronto per tornare ad essere uno dei grandi protagonisti della nuova stagione che prenderà il via l'8 Marzo in Qatar, o così molti sperano.

Il futuro di Valentino

Non sarà un pre-stagione facile quello di Valentino Rossi. I test in Malesia sono tra tre settimane e il pesarese dovrà decidere in fretta sul suo futuro. Non si potrà aspettare il Mugello, in programma a fine maggio per decidere, la scelta dovrà già essere stata comunicata. Tutto dipenderà dai risultati in pista nei test malesiani dove Valentino proverà la nuova Yamaha M1 per capire sei i tecnici giapponesi gli hanno messo tra le mani una moto vincente, una moto da decimo titolo mondiale.

In caso contrario l'addio sarà più che una certezza.

Valentino: 'Se il 2020 non sarà diverso, meglio dire basta'

"Bisogna essere realistici: serve un anno più competitivo, ma il mio istinto è lo stesso di Laguna Seca. Vorrei solo una M1 più veloce sul dritto". Queste le dichiarazioni di Valentino Rossi alla Gazzetta dello Sport, deciso a voler continuare la sua avventura nel campo delle moto se la nuova Yamaha sarà all'altezza delle sue aspettative.

I suoi numeri parlano di due stagioni, le ultime con la Yamaha, molto deludenti, tanti piazzamenti ma senza nemmeno una vittoria che manca dal gran premio di Assen 2017. Il Dottore non nasconde la sua amarezza ed è pronto a dire basta se la situazione in casa Yamaha non cambia rotta. Un severo avvertimento quello che Valentino lancia a sé stesso e ai vertici della casa giapponese, chiamati a migliore una moto che nel 2019 gli ha consentito di raggiungere un mero settimo posto nella classifica finale, peggior risultato in carriera in Motogp a pari merito con quello del 2011 quando gareggiava con la Ducati.

E' chiaro che il 2020 dovrà essere l'anno della svolta altrimenti Valentino dirà addio alle due ruote.

Segui la pagina Moto GP
Segui
Segui la pagina Valentino Rossi
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!