Ancora un incidente mortale sulla strada statale 162. Poco dopo le tre di notte di ieri 1 ottobre un trentottenne napoletano, a seguito di un grave incidente stradale, ha perso la vita mentre era a bordo del proprio beverly Piaggio 500. Il grave fatto si è verificato all'altezza del raccordo della strada statale tra i Comune Vesuviani in direzione Centro Direzionale.

Lo sfortunato centauro è stato trovato sul selciato e a circa centocinquanta metri da lui è stato ritrovato il motorino su cui viaggiava. Sul posto in pochi attimi sono accorsi gli agenti della polizia municipale con la pattuglia C.o.t.

agli ordini del Tenente Colonnello Luciana Tramontano. Secondo una prima ricostruzione degli inquirenti pare che l'incidente non sia stato causato dall'impatto con altri veicoli che transitavano sulla strada statale. A confermare tale tesi la posizione delle diverse ammaccature sullo scooter. Probabilmente l'uomo ha perso il controllo del mezzo.

Per il momento gli inquirenti non si sbilanciano e continuano ad indagare per portare alla luce la corretta dinamica dei fatti. L'unico dato certo, come emerso dalle prime indagini sul posto, è che il trentottenne era alla guida senza casco. L'uomo, che accusavagravissime ferite, è stato condotto all'ospedale Loreto Mare di Via Marina: una corsa vana in quanto è spirato prima di giungere nel nosocomio napoletano a causa dei forti politraumisu tutto il corpo che gli hanno provocatolesioni interne.

La strada statale 162 miete ancora vittime. Già afine luglio, sullo stesso tratto di strada, perse la vita Gaetano La Marca, 19ennedi San Gennaro Vesuviano: il giovanissimo morì sul colpo all’altezza dell’incrocio Cercola-via Argine. In quel caso il conducente della Fiat Punto su cui si trovavail giovane insieme ad alcuni amiciavrebbe perso improvvisamente il controllo e si sarebbe ribaltata al centro della carreggiata.

Una Golf che arrivava in direzione opposta avrebbe poi colpito in pieno l’auto dei tre ragazzi provocando la morte del 19enne.

Segui la nostra pagina Facebook!