L'ennesimo incidentesull'asfaltocalabrese che vede come protagonista laStrada Statale 106 che continua a mietere vittime. Gli appelli delle associazioni nate attorno alle condizioni in cui verte la Statale che collega la Calabria a Taranto sono ad oggi rimasti vani. Nella serata del 20 agosto 2016 sono tre i nomi che vanno ad aggiungersi alla già lunga lista di coloro che sulla "strada della morte" hanno condotto il loro ultimo viaggio. Stavolta è stato interessato il tratto dellaStatale 106 che attraversa Santa Caterina dello Jonio, nel catanzarese.

Due giovanissimi morti sul colpo

Il drammatico incidente che nella giornatadi oggi ha occupato le prime pagine dellacronaca di tutti i quotidiani telematici e cartaceidellaCalabria si è verificatoattorno alle 20:30 dellaserata del 20 agosto 2016.

Il violento impatto ha visto come protagonista un solo veicolo sul quale viaggiavano cinque giovani di cui tre hanno perso la vita. La vettura, una Fiat Panda, secondo le prime ricostruzioni, per cause non ancora accertateda parte delleautorità competenti, sarebbe sbandata finendo rovinosamente fuori strada. Due dei cinqueoccupanti del veicolo, i giovanissimi Lorena Lopilato di 21 anni e Pasquale Papaleo di 25, hanno perso la vita sul colpo.

La terza vittima perde la vita in ospedale

Gli altri tre passeggeri dellevettura sono stati immediatamente trasportati in ospedale. Nella mattina del 22agosto 2016 è poi giunta la notizia del decesso dellasorella di Lorena la 24enneVittoriaLopilatoche è deceduta in ospedale in seguito allo scontro dellasera prima.

Gli altri due occupanti al momento dell'arrivo dei soccorsi risultavano feriti ma in maniera meno grave. Sul luogo dell'incidente sono intervenutigli uomini dei Carabinieri dellaCompagnia di Soverato, i mezzi di soccorso del 118 che hanno prestato le cure di prima necessità e gli uomini del Vigili del Fuoco. Si tratta delle ennesime vittime di questo torrido agosto sulla 106 che poco prima diferragosto aveva fatto registrare anche la tragica morte dei giovanissimi Fabio Capalboe Yonosh Herde.

Segui la nostra pagina Facebook!