In un sabato di metà settembre, attraversando il Centro storico di Napoli, non si può non notare una fiumana azzurra che percorre Via dei Tribunali, una fiumana di persone che indossa la maglia azzurra, la numero 17: quella del capitano partenopeo, Marek Hamsik! Protagonista della bella "coreografia" è stato un folto gruppo di turisti slovacchi, i quali hanno approfittato del loro soggiorno nel capoluogo campano per omaggiare il connazionale, amatissimo nella sua città d'adozione, e per fargli sentire tutto il loro sostegno in questo "momento No" di inizio campionato, nel quale il capitano azzurro è apparso sottotono, venendo spesso sostituito a partita in corso dall'allenatore del Napoli.

Il giorno dopo la notizia, che ha fatto il giro del web, il capitano azzurro ha pubblicato sul suo account Facebook la foto con cui è stata immortalata questa riuscita 'coreografia', inscenata dai suoi connazionali sul palco a cielo aperto dei vicoli di Napoli.E Hamsik commenta così: "Napoli azzurra 17 Ďakujem INTEGRÁCIA".Ennesima dimostrazione insomma di come il calcio possa essere un potentissimo strumento per avvicinare i popoli.

Pubblicità
Pubblicità

Al Napoli il primo derby di Serie A con il Benevento: piccolo passo avanti per il capitano

E intanto il Napoli continua la sua marcia trionfale in campionato, con gli azzurri che hanno regolato con un netto 6 a 0 gli stregoni del Benevento, aggiudicandosi così il primo derby in Serie A tra le due compagini. Dopo quattro giornate, quindi, il Napoli è in cima alla classifica, a punteggio pieno, insieme a Inter e Juventus. Contro il Benevento, il capitano ha fatto un piccolo passo avanti rispetto alle prime uscite, meritando un voto ampiamente al di sopra della sufficienza: non crediamo affatto che ci vorrà ancora molto per rivedere in campo il miglior Hamsik.

Non perdere le ultime notizie!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa di più oppure scopri qui tutti i Canali. Ti terremo aggiornato sulle novità che non puoi perderti!
SSC Napoli

L’agente sul 'momento No' del capitano

Nei giorni scorsi Yuri Venglos, agente di Hamsik, ha parlato del "momento No" del suo assistito ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli: "non è una situazione semplice per Marek, ma le sue qualità non sono comunque in discussione, anche perché ha sempre dimostrato di avere un grande talento per tutti i novanta minuti". Chiaro il riferimento al gran numero di sostituzioni a partita in corso che ha, non solo di recente, visto protagonista il capitano del Napoli.

Pubblicità

Con riferimento alla cocente delusione nella prima giornata dei Gironi della Champions League 2017-18, l’agente del capitano poi, a chi gli ha fatto notare l'ennesima prestazione sottotono del suo assistito, ha risposto mettendo in evidenza come Hamsik fosse reduce dagli impregni con la Nazionale slovacca, impegni in cui Marek ha giocato "alla grande”(precisa Yuri Venglos). A chiosa della sua intervista a Radio Kiss Kiss Napoli, comunque, l’agente del capitano azzurro non ha dubbi: "Marek è pronto a rialzare la cresta!"

Hamsik a un passo dal record di Maradona

Il manager di Hamsik ha anche risposto alla domanda sulla possibilità per il suo assistito di raggiungere il record di gol di Maradona.

"Sarà un obiettivo che raggiungerà, purtroppo non è stato facile farlo in questo inizio di campionato, in quanto il Napoli è andato in rete quando Marek era già uscito dal rettangolo di gioco e ciò gli ha impedito di fare gol".

Sulla questione record, tracciando un bilancio dell’intera stagione partenopea, Hamsik si era espresso già nel maggio scorso, al termine del campionato, con un post sul suo sito ufficiale. “E’ stata eccellente. Possiamo essere orgogliosi del calcio espresso.

Pubblicità

Abbiamo realizzato tanti gol e diversi record”. E di record, Marek ne ha messo nel mirino uno davvero importante: è a 2 reti dal primato di Maradona che resta il capocannoniere all time del Napoli con 115 marcature in azzurro. Hamsik lo tallona con 113. A tal proposito, Marek così scriveva: "mi piacerebbe riuscirci, ma è impossibile competere con la popolarità di Maradona. Diego è unico”.

Nel salutare i nostri gentili lettori, ricordiamo la possibilità di cliccare sul tasto "segui" (in alto) per non perdere nessuna delle nostre news sulla Città di Napoli e sulla SSC Napoli.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto