Fa bene o fa male. Un bicchiere a tavola è consigliato dai cardiologi ma non è per niente adatto a chi segue un regime dietetico. L'Italia, il paese dell'eccellenza enologica, è ricca di contraddizioni anche sulle abitudini di consumo del vino: spesso si crede che il calice alla mano sia una prerogativa maschile la cui conoscenza degustativa subentra solo dopo una certa età...lasciamo la birra ai giovani! Niente di più sbagliato, inversione di tendenza alla mano.

Millennial Generation, nuovi consumatori di vino

Sono proprio i Millennials, il target di giovani nato tra i primi anni '80 e la metà degli anni '90, a subentrare tra i consumatori più assidui di vino, sorpassando i genitori, e disposti ad investire nella cultura enologica. Inoltre, secondo i dati diffusi dal Wine Market Council, sono le donne a spendere di più primeggiando in questa rivoluzione dei consumi: nel 2016 in Italia si contano il 32% di clienti donne per il vino rispetto al 25% degli uomini.

Una tendenza che si riflette anche in Europa dove troviamo, inoltre, un 46% di donne e un 54% di uomini clienti tra i 18 e i 33 anni.

Con l'arrivo di questanuova generazione di consumatori il vino è diventato un sinonimo di cultura. Rosso, bianco o rosè? Non è più la tipologia ad essere importante quanto invece la storia che c'è dietro ogni bottiglia, i possibili accostamenti e le cantine produttrici.

Sono proprio questeultime ad aver capito l'importanza della nuova generazione di Millennials e la necessità di adeguarsi anche nell'aspetto estetico puntando sulla grafica dell'etichetta o sulla forma e dimensione della bottiglia. Oramai la bottiglia di vino è un oggetto di culto da esibire in casa.

Ma dove bevono i Millennials?

Niente enoteche o cene fuori, il 62% dei giovani è solito bere il vino a casa propria in compagnia del partner o di amici.

I non conoscitori del settore si affidano ai canali social e agli influencer a tema per avere consigli di degustazione e sugli acquisti. Questi, rimarcando la tendenza generale dell'e-commerce, vengono effettuali prevalentemente online.

Segui la nostra pagina Facebook!