Non ci sono notizie dell'ultim'ora che arrivano dalla Siria, di conseguenza non si è a conoscenza della mossa di Putin inerente alle due navi da guerra che nella giornata di ieri stavano avanzando nel mar mediterraneo, indirizzate verso i due cacciatorpedieri U.S.A.che hanno lanciato i 59 missili tomahawk sulla base militare in Siria. Ora più che mai il pensiero libero degli uomini e delle donne in rete è preoccupato ed allo stesso tempo frastornato, da un'aria di presunta cospirazione nei confronti del presidente Siriano Assad e di una presunta guerra decisa e voluta, a suon di probabili interessi finanziari e logistici.

Dopo il recente video di Matteo Salvini pubblicato nel giorno antecedente al bombardamento americano, ora in rete spunta un nuovo video che ritrae i bimbi assassinati dal presunto attacco chimico e che stravolge il pensiero di tanti: una delle vittime al passaggio della telecamera, apre gli occhi e non appena si accorge che l'operatore è ancora presente e la sta riprendendo, li richiude.

E se Putin avesse ragione?

Subito dopo l'attacco nei confronti dei ribelli Siriani con il presunto utilizzo di gas Sarin, le Tv di tutto il mondo hanno gridato allo scandalo e nell'immediatezza hanno condannato la decisione di presidente Assad, il quale ha immediatamente negato di avere usato armi chimiche.

Anche l'alleato russo Wladimir Putin aveva subito preso le distanze dalla presunta strage ed aveva invitato le altre nazioni ad indagare sull'accaduto, riferendo ai media che il gas sarebbe potuto essere in mano ai ribelli e che con molta probabilità il deposito sarebbe stato colpito da un missile del regime. A nulla è servito, nella giornata di ieri gli U.S.A hanno lanciato missili e Putin, ha subito dimostrato fedeltà alla Siria mandando le due nave da guerra.

La fonte che ha riferito dell'attacco chimico è attendibile?

La maggior parte dei dubbi nascono dalla fonte, ossia l'osservatorio siriano per i diritti umani. Tale osservatorio infatti e contro il regime di Assad ed in più occasioni, ha rappresentato solo ed esclusivamente le presunte azioni miliari del regime contro i ribelli, riferendo di attacchi contro civili e bambini, accusando a voce alta il regime siriano di crimini contro l'umanità.

Non è la prima volta che in rete circolano video che ritraggono attentati creati per l'occasione e per lo più fasulli. Organizzati solo ed esclusivamente per riprendere video e foto da fornire ai media e con lo scopo specifico di mostrare i presunti delitti contro i civili in Siria. Stavolta però il video che sta facendo discutere e che troverete alla fine di questa news, è riferito alle immagini mostrate a Tv e giornali di tutto il mondo, ossia la terribile immagine dei bambini ammazzati e distesi in terra, in attesa di essere spostati e seppelliti. La bimba protagonista della presunta cospirazione è viva e dal video, di cui sono state estrapolate solo le immagini, si vede in modo quasi sfacciato che cerca di tenere gli occhi ben chiusi.

E se questo fosse l'ennesima cospirazione? I dubbi non potranno lasciare spazio a risposte concrete, il tutto resterà una semplice supposizione, mentre l'unica certezza attuale è che la guerra è alle porte.

Segui la nostra pagina Facebook!