Ritratto di fanciulla” di Marco Forneris è un libro da leggere in uscita il 15 marzo 2022 sarà edito dalla casa editrice Florestano Edizioni, è un avventuroso romanzo investigativo, terza opera dell’autore con protagonista David Faure, uomo d’affari occasionalmente prestato alla CIA.

È proprio a Langley, sede della CIA, che egli incontra sua moglie, Jacqueline, una donna coraggiosa e intelligente, oltre che un agente segreto.

La casa in Grecia

Mentre i due sono impegnati nella sistemazione della loro casa in Grecia, un caro amico di David ed ex agente dei servizi segreti inglesi, Patrick, chiede il suo intervento su una questione per lui molto importante: una certa Sarah Cosworth ha trovato delle carte di suo nonno Jonathan, amico di Patrick, che aveva una vera e propria ossessione per i nazisti tanto che aveva trascorso parte della sua vita a cercare notizie sui criminali sfuggiti agli alleati.

"L’idea di andare a caccia di nazisti gli era venuta dopo il rapimento in Argentina di Adolf Eichmann, l’uomo che per conto di Heydrich e Himmler era stato il principale organizzatore della Soluzione Finale ebraica […] Si sospettava che Mengele, il medico di Auschwitz, e altri grossi calibri nazisti fossero nascosti fra la Patagonia e le selve amazzoniche. Per Jonathan Finch quel sospetto era diventato la molla della sua ricerca".

Le lettere che l’uomo aveva mandato a sua moglie, durante il periodo di ricerche per scovare i nazisti, sono ora in possesso di Sarah, che è rimasta molto turbata sia a causa del loro contenuto che del ritratto di una giovane donna che era stato inviato dal nonno insieme all’ultima missiva.

David parte per Londra

David parte quindi per Londra, dove abita Sarah, e dalle lettere scopre che Jonathan era sulle tracce di un’organizzazione gestita da ex nazisti che lo stava minacciando di morte, e viene inoltre colpito anche lui dalla bellezza del disegno.

L'opera che ritraeva la fanciulla faceva chiaramente capire che era molto giovane, poteva avere vent’anni, ed era raffigurata frontalmente, il suo viso era inclinato verso sinistra, al contrario invece il busto era girato nella direzione opposta.

La fanciulla portava al collo una collana preziosa arricchita da minuscoli soli intervallati da mezzelune, tutto splendeva come d’oro zecchino.

A questo punto ha origine il folle viaggio di David tra un passato che non è mai stato seppellito e che riguarda anche suo padre, un partigiano, e un presente in cui loschi figuri minacciano la sua vita e quella della sua famiglia; l’autore ci conduce in un’affascinante e pericolosa avventura che abbraccia due generazioni, e il destino del mondo intero.