Si chiama MITING non certo per un errore di scrittura. In lingua kiswahili, infatti, MITI vuol dire "alberi" e, dal momento che l'associazione "Tulime",promotrice del suo prossimoMITING nazionale, tra le prime attività ha avutola coltivazione di alberi nei villaggi della Tanzania, giocare con queste parole è piaciuto molto agli organizzatori.

Si svolgeràdal 21 al 23 ottobre, al Centro Vivilbosco, nella Riserva Naturale Bosco d'Alcamo

E' la XII edizione di una manifestazione che vuole prima di tutto riflettere su quali siano i bisogni che portano i cooperanti a dedicarsi agli altriequali spingono gli altri a fare altrettanto, sempre cercando di capire le connessioni che fanno incontrare le diverse esigenze.

Tutto questo portando il dibattito dentro uno spazio di negoziazione, all'interno del quale chi condivide lo specificopercorso di cooperazione di comunità possa agire e relazionarsi.

A collaborare alla riuscita di questo dialogo saranno i referenti dei partner esteri, soggetti che collaborano con un'onlus come Tulime nell'ambito del progetto "Ka2", insieme a Michele Nardelli che presenterà il libro "I Buoni" scritto da Luca Rastello. Grazie a questa nuova edizione del MITING, si potranno portare nuovi contributi al dibattito, vivendo in maniera conviviale i tanti momenti in programma, tra cui quello disabato 22 ottobre, dal titolo "Potlach", durante il quale ci si racconterà attraverso un qualunque caro ricordo, realizzandoquestaesperienza di comunitàcon lo scambio di piatti tipici delle tante regioni di provenienza.

Saranno anche a disposizione i prodotti di Mani d'Asia e Mani d'Africa che, grazie all'associazione, vengono fatti conoscere al di fuori dei paesi di produzione.Tulime Onlus è infatti presente in Tanzania, Uganda e Nepal e i suoi interventi non puntano a lasciare qualcosa in loco ma a creare insieme qualcosa, in modo tale che non si operi in base ai principi dell'assistenzialismo, ma portando avantiprogetti di microcredito e di mercato equo-solidale in favore delle comunità e delle singole persone, soprattutto se affette da disabiità e albinismo.

Il campo della sostenibilità e quello della tutela ambientale, poi, sono due ambiti in cui Tulime è attivamente impegnata,al fine disostenere il sistema scolastico con l'erogazione di borse di studio, campagne di informazione e costruzione di scuole.

Segui la nostra pagina Facebook!