Dialogo e clima di confronto alla base del rapporto che lega il sindacato Uilpa Sicilia e l'ex provveditore regionale dell'Amministrazione Penitenziaria Sicilia, Gianfranco De Gesu il quale, nelle parole di commiato dal precedente incarico del segretario generale Uilpa Sicilia Alfonso Farruggia, ha rappresentato e rappresenta tuttora un esempio concreto di come sia possibile creare e mantenere collaborazioni proficue tra sindacati e dirigenza al fine di raggiungere obiettivi utili al bene dei lavoratori e della collettività tutta.

Obiettivi per il bene comune

Lo stesso Farruggia, facendo riferimento ad un convegno tenutosi a Palermo nel lontano aprile 2016, la Uil Pubblica Amministrazione Sicilia, in quell'occasione, propose un modello di confronto possibile tra lavoratori, rappresentanze degli stessi e amministrazione pubblica che, negli anni, si sono tradotte in azioni specifiche e mirate all'ottimizzazione delle relazioni tra le stesse parti sociali.

In quella medesima occasione, De Gesu manifestò piena disponibilità e condivisione di tale linea di percorso mostrando ragionevolezza ed equilibrio decisionale.

Il nuovo provveditore Calandrino

Augurando buon lavoro a De Gesu per il nuovo, prestigioso incarico assunto, il segretario Farruggia ha introdotto e dato il benvenuto al nuovo provveditore dell'Amministrazione Penitenziaria, Cinzia Calandrino che, ricevendo il testimone da De Gesu, ha assunto la carica con la consapevolezza della complessità del mondo penitenziario che si troverà a fronteggiare per tutta la durata del suo mandato e, al tempo stesso, con la preparazione necessaria ad interpretare e rispondere alle istanze che tale contesto richiede.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Pubblica Amministrazione

Sempre a fianco dei lavoratori

Concludendo il suo intervento, il segretario Farruggia ha dichiarato che la Uilpa Sicilia è ben consapevole dei disagi e delle criticità che riguardano l'ambito degli istituti penitenziari in Sicilia e in Italia nonché dei gravosi carichi che pesano sul personale impiegato, ma avverte e garantisce che le azioni di contrasto al fenomeno dello stress da lavoro correlato nonché al problema altrettanto grave della carenza di organico impiegato nelle strutture detentive non cesseranno e che il sindacato sarà a fianco dei lavoratori in queste battaglie.

Note biografiche Cinzia Calandrino

Il nuovo provveditore dell'Amministrazione Penitenziaria Sicilia, Cinzia Calandrino, è stata già provveditore per le Regioni Lazio, Abruzzo e Molise e vanta anni di esperienza nel comparto del quale si appresta ad assumersi la carica. Dal segretario generale Farruggia e da tutta la Uilpa Sicilia, l'augurio di buon lavoro.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto