La legge di stabilità 2016 e la riforma del Senato non hanno intaccato, almeno per il momento, l'indice di popolarità e di fiducia nei confronti del Presidente del Consiglio, Matteo Renzi. Questo è uno dei dati più interessanti che emerge dall'ultimo sondaggio politico elettorale condotto da Datamedia Ricerche per Il Tempo. Il premier continua a riscuotere la simpatia del 31 per cento degli italiani.

Ben diversi, invece, i risultati riguardanti le intenzioni di voto degli elettori: gli ultimi dati, infatti, fanno registrare, ancora una volta, una diminuzione di consensi nei confronti del Partito Democratico e un nuovo avvicinamento da parte del Movimento Cinque Stelle.

M5S su, PD giù: risultati sondaggi politici elettorali del 16 ottobre 2015

Partiamo proprio dal partito di Beppe Grillo che, secondo quest'ultimo sondaggio elettorale, arriverebbe ad ottenere una percentuale del 25,9 per cento (+ 0,2%): si tratta di un dato particolarmente significativo se lo confrontiamo con quello relativo alle elezioni Politiche del 2013, dove il M5S aveva fatto registrare il 25,5 per cento.

Di contro, il Partito Democratico cede ancora lo 0,1 per cento, attestandosi al 32,8%: un lieve calo che potrebbe sembrare irrilevante ma occorre tener presente che il gap tra il partito di Renzi e il movimento pentastellato continua a ridursi.

News ultimi sondaggi politici elettorali: giù Forza Italia e Lega Nord, cresce astensionismo

Male, ancora una volta, Lega Nord e Forza Italia che proseguono nel loro momento negativo: entrambi i partiti perdono, infatti, lo 0,2 per cento, con il partito di Matteo Salvini che scende al 14,6 per cento e quello di Silvio Berlusconi all'undici per cento tondo tondo.

Si mantiene stabile, invece, l'Area Popolare, ovvero il Nuovo Centro Destra e l'UDC (fermi al 2,6%), mentre fa registrare un lieve aumento Alleanza Nazionale-Fratelli d'Italia che sale al 3,9% (+0,1% rispetto alla scorsa settimana).

I migliori video del giorno

Ancora una volta, il dato rilevante è quello riguardante l'astensionismo che sale fino a toccare il 34,6 per cento, un nuovo segnale di scarsa fiducia del popolo italiano nei confronti della politica.

L'ultimo sondaggio politico elettorale di Datamedia Ricerche è stato realizzato nei giorni 12 e 13 ottobre, con un numero complessivo di 5.873 contatti con 1000 interviste completate (percentuale del 17%).