Oggi 2 novembre focus sui sondaggi elettorali di 3 istituti diversi, Ixè, SWG e Datamedia, i cui dati confermano la crescita del Movimento 5 Stelle di Grillo, sempre più vicino al Partito democratico, che nonostante le ultime discussioni sulla riforma pensioni sembra poter reggere il confronto con i pentastellati. Lo stesso discorso non vale invece per il Centrodestra, con Lega Nord e Forza Italia non così brillanti come i loro elettori vorrebbero.

Ultimi sondaggi elettorali 2 novembre: tre istituti a confronto

Che il Movimento 5 Stelle sia la forza politica italiana più in salute lo dicono i dati dei sondaggi di ottobre.

L'ultimo dell'istituto Ixè però è in controtendenza rispetto agli altri, poiché il M5S di Grillo viene dato in flessione dello 0,1 percento. A fotografare la situazione più positiva è SWG, che assegna ai grillini un +0,7 percento. Per Datamedia i pentastellati crescono, rispetto all'ultima settimana, dello 0,2%. Fra i 3 istituti, Ixè è l'unico a decretare un calo di quasi mezzo punto percentuale (0,4) del Partito democratico. Gli altri due istituti infatti, SWG e Datamedia, indicano un rialzo dello 0,3 percento. Mostra il segno + anche il dato sulla fiducia del premier Matteo Renzi. Dati contrastanti anche per quanto riguarda i partiti dell'area del Centrodestra. La Lega Nord è data in rialzo in due sondaggi su tre, quelli di Ixè e Datamedia, mentre per SWG perde addirittura lo 0,8 percento.

I migliori video del giorno

La maggioranza degli istituti vede in rialzo anche Forza Italia, eccetto Datamedia, che pone Berlusconi al 10,8 percento, in ribasso dello 0,4%. Questa, in sintesi, la situazione attuale. 

  • Ixè: Pd 34,0% (-0,4); M5S 26,4% (-0,1); Lega 14,8% (0,1); Forza Italia 9,6% (+0,1)
  • SWG: Pd 34,7% (+0,3); M5S 26,8% (+0,7); Lega 15,0% (-0,8); Forza Italia 11,2% (+0,4)
  • Datamedia: Pd 32,9% (+0,3); M5S 26,5% (+0,2); Lega 14,4% (+0,3); Forza Italia 10,8% (-0,4)

Capitolo elezioni sindaco di Roma. Come sapete, Ignazio Marino non è più il primo cittadino della capitale. Renzi si è detto convinto che in questi mesi riuscirà a riconquistare la fiducia della città ma i sondaggi raccontano un'altra verità. L'ultimo è quello realizzato dall'istituto Piepoli, che assegna il 29 percento al candidato del Movimento 5 Stelle. Appaiati al 20 percento troviamo invece il Partito democratico e il Centrodestra. Conquista ben il 17 percento l'ex sindaco Marino sostenuto da una lista civica. Quale strategia adotterà il Pd per avere la meglio sui grillini e l'eventuale candidato unico del Centrodestra?