Se la legislatura 2013-2018 in Molise ha partorito e allevato un macchiavellico quanto comico fritto misto delle forze politiche in campo, quella che si avvicina non ne è certo da meno. La campagna elettorale che darà il via alla prossima stagione legislativa si preannuncia già rovente, chiacchierata e paparazzata. L'attenzione è concentrata sul numero uno di berlusconi in Molise, l'europarlamentare Aldo Patriciello. nessuno, per ora, si sbilancia, tutti attendono la scelta di Patriciello, sperando di ricalcare il risultato siciliano.

Chi è l'eurodeputato di centrodestra che ha votato a sinistra?

Aldo Patriciello, re delle cliniche presenti in quasi tutto il mezzogiorno d'Italia e che detiene le redini della politica regionale molisana.

Il forzista venafrano, che ha stravinto alle scorse europee posizionandosi al secondo posto tra i più votati d'Italia, conosce bene il ring della politica e sa quali e quando sferrare i colpi della vittoria.

Nella passata campagna elettorale ha progettato un prototipo di alleanza vincente che è riuscita a durare per l'intero arco legislativo e che potrebbe ripresentarsi per la nuova e vicina sfida elettorale. Il Patriciello, ottimo stratega, non solo rilascia, a suo tempo, dichiarazioni pubbliche del pieno sostegno al presidente Paolo di Laura Frattura, ma addirittura organizza l'ascesa in campo del fedelissimo cognato Vincenzo Cotugno, che sostituisce l'altro cognato, decisamente più scalpitante, Mario Pietracupa, che ha sempre mostrato un indole meno accondiscendente.

Patriciello insieme al piddino Roberto Ruta, organizza la coalizione d'acciaio. Il centrosinistra di Renzi vince in Molise le elezioni con l'aiuto del centrodestra di Berlusconi. L'avversario storico di Patriciello, Michele Iorio, presidente uscente, sostenuto da una magra e desolante alleanza, perde la sfida e si allontana da Berlusconi, trovando riparo a casa Fitto.

Questa volta il forzista "di sinistra" che farà?

Una foto scattata qualche giorno fa a Palazzo Grazioli ritrae un Patriciello sorridente accanto a Berlusconi. La fotografia è stata scattata in occasione della prima uscita ufficiale del nuovo coordinamento regionale di Forza Italia. Un'istantanea che ai più ingenui suggerirebbe una sola didascalia, "Patriciello saluta Frattura e dice addio al centrosinistra di Renzi, colpevole di troppi errori che hanno messo in ginocchio una regione e l'Italia tutta", ma i ben informati scommetterebbero sull'ennesimo bluff dell'europarlamentare, che già in passato ha mostrato di saper tenere un piede in due scarpe, a destra e a sinistra.

Segui la pagina Matteo Renzi
Segui
Segui la pagina Silvio Berlusconi
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!