Finalmente sono stati eletti i presidenti di Camera e Senato. Ieri sera sembrava essersi creato uno strappo considerevole nel centrodestra: strappo che rischiava di diventare il più inutile della storia Repubblicana. La coalizione, invece ha saputo rispondere con prontezza e sempre ieri ha designato di comune accordo la Berlusconiana Casellati. Il cavaliere, con questo colpo di genio, ha difatti messo alle strette il Movimento Cinque Stelle.

Elisabetta Alberti Casellati, avvocato e docente universitario, definita la Berlusconiana di ferro, ha un profilo di grande spessore con un curriculum davvero invidiabile. Di fronte a tali caratteristiche per il movimento cinque stelle era impossibile tirarsi indietro e porre un nuovo veto.

Tutto perfetto e lineare ma per la base dei pentastellati e per i componenti più ortodossi si è trattato di un vero e proprio tradimento.

Sul web non sono tardate ad arrivare le reazioni di disapprovazione. I principali obiettivi sono Alessandro Di Battista e il giornalista di riferimento dei grillini Marco Travaglio.

Quando Di Battista minacciava di lasciare i 5 stelle

Da sempre considerato il vero leader dei grillini, soprattutto dalla base 'pura e ortodossa', Di Battista è al centro delle polemiche sul web. Celebre e virale è la sua intervista a Repubblica: il Dibba dichiarava che avrebbe lasciato il movimento qualora vi sarebbero stati accordi con gli altri partiti, di qualsiasi natura.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Politica M5S

Come ormai sappiamo bene, il web non perdona e tra sostenitori o semplici opinionisti della Politica, Di Battista è uno dei bersagli prediletti.

Ma l'aspetto che non è andato giù per nulla alla 'base ortodossa' è l'idea di inciucio. Per loro ciò è sintomo di spartizione di poltrone, quindi di accordi non del popolo tra i vari partiti.

Travaglio e l'eterno scontro con Silvio Berlusconi

Come è facilmente immaginabile, Marco Travaglio è sui social l'obiettivo di molti contestatori.

Da sempre contro Silvio Berlusconi, ha costruito la sua intera carriera attorno al Cavaliere.

Da qualche anno, da quando è al Fatto Quotidiano, è considerato dai pentastellati come un vero e proprio guru.

Un ulteriore fattore da considerare è che il giornalista si è scontrato con la Casellati diverse volte, anche in maniera violenta. La base più ortodossa si aspetta delle risposte in merito, in quanto si sente tradita dalle ultime azioni politiche del movimento cinque stelle.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto