In questi giorni abbiamo assistito ad un caos politico senza precedenti, con la situazione che (già di fatto tesa visti i 2 mesi di attesa per formare il nuovo governo) si è surriscaldata quando il Presidente Sergio Mattarella ha posto il suo veto su uno dei ministri proposti dalla neonata intesa di governo M5S-Lega, provocando l'indignazione degli elettori di fronte all'impossibilità di formare un governo.

Pubblicità
Pubblicità

Scelta durissima quella presa dal capo dello stato che si è purtroppo attirato l'ira di milioni di italiani, che a volte nei limiti, altre senza alcun ritegno hanno aspramente criticato il suo operato, definendolo ingiusto e fazioso.

Ci sarebbero addirittura 3 indagati nel palermitano per insulti e minacce pesantissime nei confronti della più alta carica dello stato, accusa che può portare addirittura fino a 15 anni di reclusione.

Pubblicità

Frasi ingiuriose come "hanno ammazzato il fratello sbagliato" che non si limitano a questi 3 soggetti ma che piovono da ogni dove sui profili di moltissimi italiani che hanno decisamente esagerato con il "tifo" verso il proprio partito, arrivando a "profanare" un tema delicato come la morte di Piersanti, fratello di Sergio ucciso dalla mafia.

Nuovo tentativo governo M5S-Lega o elezioni a settembre?

Il futuro del paese resta incerto, nessuno sa come andrà a finire ed ognuno spera per il meglio.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Politica M5S

Gli scenari aperti al momento sono molteplici, dopo il tentativo ormai quasi fallito del governo tecnico Cottarelli. Si vocifera che si potrà fare un nuovo tentativo con Salvini e Di Maio, oppure in molti indicano come settembre il mese più probabile per le nuove elezioni, resta soltanto la certezza che lo Spread sta tornando piano ai massimi storici degli anni della crisi, ponendo di fatto Mattarella in una situazione scomodissima in cui stare, dopo essersi liberato della bufera impeachment.

Nei pensieri del Presidente della Repubblica ci sono le imposizioni dell'eurozona, le richieste e le problematiche di milioni di italiani che vedono la situazione economica complicarsi di giorno in giorno, senza alcuna idea di quale sarà il futuro del nostro paese. Ci saranno sviluppi e i colpi di scena saranno evidentemente tantissimi nei prossimi mesi, in una estate bollente come la rabbia degli italiani delusi dalle istituzioni, ai quali non resta che sperare in un futuro sicuro per le proprie tasche e in un governo solido come non se ne vedono da anni, cercando di appianare le divergenze politiche per il bene comune.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto