A Mattino Cinque, il vicepresidente della Camera, la forzista Mara Carfagna, ha espresso la sua opinione sui possibili effetti che andranno ad impattare sul Paese per via della manovra finanziaria presentata dal Governo gialloverde. Intervistata da Francesco Vecchi, l'ex Ministro per le pari opportunità ha spiegato: "Guardi, per quello che stanno facendo io mi auguro che durino il meno possibile. Ma il tema non è se durano o no, il tema è cosa fanno e cosa non fanno.

Pubblicità
Pubblicità

Secondo noi stanno facendo molto poco e molto male. Soprattutto non affrontano le grandi emergenze di questo Paese. E cioè la crescita economica e il lavoro. L'occupazione è ferma, la produzione industriale diminuisce. Inoltre gli indicatori ci dicono che le persone iniziano a risparmiare sul cibo. Questo avviene quando si prevedono tempi duri. Di questo dovrebbe occuparsi questo Governo anziché litigare su tutto: dalla prescrizione ai condoni, all'Europa. Questo Governo dovrebbe occuparsi delle emergenze dei cittadini e purtroppo non lo fa".

Pubblicità

Carfagna: 'Sospendere la prescrizione significa dar vita al fine processo mai'

Mara Carfagna ha poi criticato in particolare le misure economiche sottoscritte nella legge di bilancio dal M5S, dicendo: "Salvini è grande, grosso e vaccinato, sa benissimo cosa sta facendo, sa che si sta accompagnando ad una forza essenzialmente e sostanzialmente di sinistra, giustizialista che non crede nello sviluppo, nelle grandi infrastrutture, nell'impresa, anzi ha una cultura nemica di tutto ciò.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Politica Matteo Salvini

Sta dando quindi la possibilità a queste persone non di governare, ma di sfasciare questo Paese. Il rischio è che i cittadini che hanno fatto in tutti questi anni sacrifici, vadano sprecati e gettati dalla finestra. Per avere mano libera sull'immigrazione, Salvini ha appaltato al M5S la Politica economica, quella sulle infrastrutture, anche la politica sulla giustizia. Da ultimo la riforma della prescrizione che è una tegola sulla testa di tutti i cittadini, soprattutto di quelli onesti, perché sospendere la prescrizione significa dar vita al fine processo mai.

Lasciare quindi che i cittadini onesti restino sotto la spada di Damocle della Magistratura per tantissimo tempo".

Il vicepresidente della Camera di Forza Italia ha concluso il suo intervento, affermando: "Noi siamo per ritornare al vecchio schema: siamo per la riduzione delle tasse, la creazione di nuovi posti di lavoro e di nuove infrastrutture, e ammodernamento del Paese".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto