Ieri è stata una giornata particolare per una 'società social' come quella in cui viviamo i nostri giorni. Il malfunzionamento di Facebook ed Instagram ha generato un autentico scompiglio per chi passa diverse ore sui maggiori social network. Malumori comprensibili per chi usa le piattaforme a scopo lavorativo, un pò meno per chi le utilizza per diletto e le ha trasformate in un immancabile quanto corposo ritaglio della propria quotidianità.

I social, come noto, sono le 'bocche di fuoco' della potente macchina di propaganda politica di Matteo Salvini, tant'è che in molti si sono chiesti come avrebbe fatto il ministro dell'Interno a 'dare oggi (ieri, ndr) il suo post quotidiano'. Il diretto interessato per tutta risposta ha utilizzato Twitter, l'unico tra i grandi social perfettamente funzionante e lo ha fatto con consumata ironia. Le reazioni, però, non sono state totalmente assecondanti al suo 'vento' come gli capita sovente su Facebook e, anzi, in tanti ne hanno approfittato per canzonarlo.

Diventa virale l'hashtag #colpadisalvini

Il post del vicepremier sta tutto in una foto con il suo volto e la scritta con gli hashtag più utilizzati nel mondo nel corso della giornata di ieri: #facebookdown e #instagramdown. "Scommettiamo che qualcuno dirà che è #colpadisalvini???" si legge nel tweet. Chiara ironia di successo, se consideriano che il post ha avuto oltre 330 retweets e più di 2.200 likes.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Matteo Salvini Tecnologia

Che Salvini sia a modo suo un influencer tra i più 'influenti' in Italia non abbiamo dubbi. Stavolta però le reazioni dei followers non sono del tutto concordi ed adoranti con quella che, a tutti gli effetti, è una provocazione ironica. Tra i commenti è decisamente geniale quello di un follower che si chiama 'ilgovernoprecedente': "No Matté, tranquillo. Diranno tutti che è colpa mia". "Oddio le manie di protagonismo", scrive RamonaC, mentre qualcun altro gli chiede se per caso ha bevuto.

'Ste' chiede l'intervento dell'ambulanza e Vittoria gli ribatte "Mo è stata la boldrina". Qualcuno gli fa notare con altrettanta ironia "ma no, è colpa degli immigrati", altri lo definiscono "imbarazzante" ed una follower gli chiede "ma quanti anni hai? Dieci?". Alcuni danno prova di brillante ironia, come chi riprende il suo 'mantra' scrivendo "La pacchia è finita" e tale Hazydavey che gli dice "E mo come famo a sapé che ti sei magnato'".

Scorrendo i commenti diventa decisamente difficile trovarne qualcuno positivo e il pensiero di molti utenti viene riassunto da Loana che dice a chiare lettere "credo che il tuo segretario abbia toppato con questo tweet" e qualcun altro gli fa notare che, magari, con questo down, potrebbe trovare il tempo di dare un occhio alle infiltrazioni mafiose in Veneto e non solo. Insomma, meno male che il down di Facebook è finito perché stando a Twitter non sembra che il ministro più social di tutti i tempi raccolga troppi consensi.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto