Matteo Salvini da quando è sulla cresta dell'onda si è spesso fatto notare per il numero di "nemici politici" che è riuscito a guadagnarsi, interlocutori con cui, molto spesso, si raggiungono toni forti e lo scambio dialettico avviene anche attraverso duri botta e risposta sui social network. Laura Boldrini può sicuramente essere considerata una delle personalità con cui ha avuto il maggior numero di scontri, animati da una reciproca antipatia che si rinnova ogni qualvolta ne esiste l'occasione.

Pubblicità

L'ultimo episodio nasce da un post del Ministro che, sui suoi profili social, ha pubblicato un video dell'ex presidente della Camera che balla con gli studenti. Quasi una presa in giro che la Boldrini ha inteso raccogliere come provocazione, non mancando di rispondere al Ministro in maniera particolarmente piccata.

Salvini ironizza sulla Boldrini

Matteo Salvini pubblica un post che vede protagonista Laura Boldrini. La parlamentare di LeU si "tuffa" in mezzo ai giovani che, lo scorso venerdì, stavano manifestando per sensibilizzare il mondo rispetto ai temi dell'ambiente.

Si vedono, per l'appunto, dei giovani che la accolgono con entusiasmo l'ex presidente della Camera dei Deputati, che dichiara orgogliosa "Mi avete scelto voi", poi inizia a partecipare da un coro piuttosto eloquente: "Che bello è, quando esco di casa, per andare in piazza, a salvare il mondo". Alla fine della strofa lei si scatena con i giovani con salti e balli.

Salvini commenta la vicenda in maniera sarcastica, suggerendo un certo dissenso: "La Boldrini canta, è uscita di casa “per salvare il mondo”...

Pubblicità

Siamo a posto!". La faccina che ride e i tantissimi commenti ironici da parte dei suoi followers diventano una risposta piuttosto chiara dell'amplissimo seguito social di cui il ministro può beneficiare.

La risposta della Boldrini è polemica

Tra le risposte ricevute da Salvini, però, fa capolino quella più importante. C'è, infatti, un tweet della stessa Laura Boldrini che rivendica il rapporto che ha con gli studenti, a differenza del leader della Lega, contestato e reo di mettere alla gogna molto spesso giovanissimi manifestanti.

"Tu - tuona la parlamentare - li metti alla gogna e li deridi solo perché ti contestano, io gli studenti li ascolto, ci parlo e condivido il loro impegno civile e la loro allegria.Lo so, ti da fastidio, ma c’è anche chi si diverte facendo cose serie E tu, dimmi, #MaQuandoLavori?". Ancora un momento di tensione tra i due.