Matteo Salvini continua il suo tour per l'Italia. Lo fa per la campagna elettorale attualmente in corso in Basilicata, non curandosi di quanti lo accusino di essere poco presente al Viminale e in sede istituzionale. All'orizzonte ci sono le elezioni regionali e la sua presenza a Potenza viene premiata dall'ennesimo bagno di folla.

Pubblicità
Pubblicità

L'ennesimo segnale che l'attenzione sul politico leghista continua ad essere alta. Tanta la gente presente, ma non tutti pronti ad applaudirlo dinnanzi ai concetti espressi. Anzi, c'è stato chi ha inteso far valere il proprio dissenso con una presenza rumorosa che non è sfuggita al ministro dell'Interno che ha avuto modo di ironizzare sulla cosa con il consueto sarcasmo e qualche frecciata neanche tanto velata.

Salvini sceglie l'ironia come risposta

Matteo Salvini non dà mai l'impressione di essere infastidito da quanti intendono far capire di stare dalla parte opposta alla sua.

Matteo Salvini risponde con ironia ai contestatori in Basilicata.
Matteo Salvini risponde con ironia ai contestatori in Basilicata.

I fischi e le urla di dissenso diventano uno strumento attraverso cui riesce ad accattivarsi ulteriormente le simpatie delle piazze, grazie a risposte particolarmente apprezzate da quanti lo seguono con favore. E quanto accaduto a Potenza non è stata un'eccezione. Durante il suo intervento, ad un certo punto, lo si è visto allargare le braccia e rammaricarsi per quanto stesse accadendo, ma per un motivo sorprendente. "Ragazzi - afferma rivolgendosi a quanti non gradiscono le sue parole - non vi si sente più, non ci sono più i contestatori di una volta. L'uovo sbattuto la mattina per farvi sentire".

Pubblicità

L'affondo arriva sulle 'canne'

Particolarmente duro, però, appare il passaggio in cui lancia un invito ai suoi contestatori: "Meno canne, più uova sbattute". Parole che evidentemente si sposano bene con i suoi propositi, come leader del Viminale, a contrastare il più possibile il fenomeno della diffusione delle droghe. Un consiglio quello del leader della Lega che, come da lui stesso rivelato viene dall'esperienza personale sull'uovo sbattuto: "Me lo faceva mia nonna. Sono venuto su, bene o male lo decidete voi".

A quel punto come ulteriore consiglio nutrizionale aggiunge il "pane e nutella" che nelle scorse settimane era diventato uno strumento attraverso cui la sinistra l'ha attaccato per l'uso dei social. Un escamotage, a detta di Salvini, necessario per l'impossibilità di criticarlo su temi che afferiscono maggiormente a quello che è il suo compito di ministro dell'Interno. Ecco il video diffuso sul canale Youtube da Vista Agenzia Televisiva Nazionale:

Leggi tutto