Negli ultimi giorni un post di Inoki Ness sta facendo molto discutere sul web. Si tratta di una vera e propria rivendicazione di identità Politica, di estrema sinistra, che il rapper ha deciso di fare su Instagram.

Non è dato sapere nel dettaglio quali siano stati i motivi che abbiano spinto il rapper nato ad Ostia, ma divenuto poi uno dei simboli più rappresentativi dell'hip hop bolognese a cavallo tra gli anni Novanta ed i primi del nuovo millennio, a diffondere un messaggio così netto.

Pubblicità
Pubblicità

Ciò che c'è di certo è che le sue parole, arrivate in un momento storico in cui la discussione politica sembra essere diventata una delle tematiche più dibattute in ambito hip hop – tanto tra i fan quanto tra gli addetti ai lavori, soprattutto dopo le vicende che hanno visto contrapporsi Gemitaiz, Salmo e Matteo Salvini – hanno raccolto molti consensi, ma anche qualche critica, stimolando un'accesa discussione, politica e socio-culturale, tra gli utenti che hanno interagito con il suddetto post, ma anche con quelli dei vari network on line che hanno rilanciato le parole del rapper.

Pubblicità

'Anarchico, comunista, antirazzista, non mi drogo e mi lavo più di voi'

Le parole di Inoki, che si é detto comunista ma allo stesso tempo anarchico – suscitando la reazione di molti, che tutt'ora sui social sottolineano come i due termini siano in realtà in contraddizione – nonché fieramente antirazzista ed orgoglioso di venire dai centri sociali, suonano dunque come una vera e propria rivendicazione, per certi versi un manifesto, in cui molti, almeno tra i suoi seguaci, sembrano essersi identificati.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Politica Rap

"Sono anarchico! Sono comunista! Sono di estrema sinistra! Sono antirazzista! Non mi drogo e mi lavo più di voi [...] Sono per l'eguaglianza, la libertà, i diritti umani e vengo dai centri sociali! Lo sono sempre stato, lo erano i miei genitori, i miei nonni e non cambierò mai perché è dentro la mia pelle, nella mia cultura e tradizione. Non ho paura di dirlo per 'perdere dei fans'. [...] Non smetterò di essere me stesso per le vostre minacce.

Se volete sapete dove trovarmi. Potete essere o non essere d'accordo ma non scassatemi la m....".

Il post è stato poi rilanciato da diverse pagine Facebook e Instagram, alimentando ulteriori dibattiti.

Inoki Ness, a differenza di molti dei suoi colleghi, non si è mai posto particolari problemi a parlare di politica, in passato come negli ultimi tempi, quando ha rivolto critiche pesantissime, già prima delle elezioni e della formazione del Governo giallo-verde, sia alla Lega di Matteo Salvini che al Movimento 5 stelle.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto