Il Ministro della Famiglia, Lorenzo Fontana, ha affermato che il governo starebbe lavorando sulla possibilità di inserire un assegno di aiuto alle famiglie corrispondente a ogni figlio sino ai 26 anni. Il Movimento 5 Stelle, che aveva effettivamente proposto di spostare il denaro avanzato del Reddito di Cittadinanza agli aiuti famigliari, sembra però scettico su questa idea. Così come è stata formulata, infatti, la proposta costerebbe da sola 60 miliardi, una cifra faraonica e chiaramente inconcepibile.

Pubblicità
Pubblicità

La proposta di Fontana: 'Assegno di auto alle famiglie per ogni figlio sino ai 26 anni'

Dai cento ai trecento euro. Questa l'idea del Ministro della Famiglia, Lorenzo Fontana, della Lega. Un assegno di aiuto alle famiglie, che vada a corrispondere ad ogni figlio che non abbia compiuto ancora 26 anni. Secondo l'opinione del Ministro, in questo modo si potrebbe combattere l'enorme calo demografico di cui soffre l'Italia.

Pubblicità

Inoltre ha dichiarato di voler far comprendere alla commissione Ue che simili incentivi possono essere visti come un vero e proprio investimento sul lungo periodo.

Il M5S sembra però scettico al riguardo. Alcune fonti vicine a Di Maio si dicono disposte a valutare l'idea di Fontana, ancora non arrivata in forma completa e scritta, ma aggiungono che se ci si basa sulle dichiarazioni emerse, il costo di una simile manovra ammonterebbe quasi a 60 miliardi, una cifra inverosimile.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Politica M5S

La replica del M5S

Di Maio aveva annunciato di voler spostare i soldi avanzati per il Reddito di Cittadinanza sui fondi per le famiglie. Questa proposta, a detta dei vertici del M5S, è molto più immediata, realistica e fattibile di quella di Fontana, che aggiungono: "Noi lavoriamo, se qualcuno gioca a tombola non è un nostro problema".

Sul tema è poi intervenuta anche Laura Castelli, viceministra dell’Economia, che ha spiegato con maggior esattezza l'estrema difficoltà di attuare l'idea della Lega.

Infatti, ha detto, considerando i dati Istat, ci sarebbero circa 15 milioni di aventi diritto a un simile assegno, il che vorrebbe dire spendere una cifra tra 18 e 54 miliardi.

Fonti del Carroccio hanno poi replicato a propria volta che il costo supposto dal M5S di "60 miliardi" è un'idiozia, e che chi gioca a tombola in realtà è proprio il Movimento 5 Stelle. Insomma, ciò che è sicuro è che si va ad aprire un nuovo terreno di scontro tra i due alleati di governo.

Pubblicità

Al momento, è bene ricordare che le valutazioni sono state fatte solo in via ipotetica, su numeri non calcolati. Quando arriverà la proposta effettiva del Ministro Fontana, si potrà capire un po' meglio chi ha ragione e chi invece sta sparando numeri.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto