Il caso Sea Watch continua a far parlare. L'idea che qualcuno abbia forzato il blocco navale italiano nei confronti delle Ong ha sollevato diverse opinioni a livello internazionali e per qualcuno Carola Rackete è diventato una sorta di simbolo. Il fatto che sia finita al centro di una vicenda giudiziaria ha ulteriormente potenziato i riflettori che le sono piovuti addosso e diversi media internazionali le hanno dedicato molto spazio.

Il giornale tedesco "Der Spiegel" le ha addirittura dedicato la copertina del 6 luglio e questo ha fatto si che Giorgia Meloni si sia resa protagonista di un post particolarmente duro rispetto a quello che sta avvenendo dopo il caso Sea Watch.

Der Spiegel e The Guardian intervistano Carola Rackete

Attorno a Carola Rackete, negli ultimi giorni, si è levata grande curiosità a livello internazionale. Si è provato a tracciare un profilo di una giovane donna, passata nell'immaginario collettivo come una ragazza ricca che si è quasi sentita in dovere di aiutare il prossimo attraverso il suo impegno nelle Ong.

Oggi risulta quasi un personaggio di portata internazionale. considerato che due grandi quotidiani come il tedesco Der Spiegel e il The Guardian le hanno riservato ampio spazio con delle interviste. Le parole più significative, invece, le ha destinate al quotidiano italiano Repubblica in cui ha messo in evidenza il fatto che non è ricca come qualcuno ha fatto credere e che suo padre, conservatore, ha idee diverse dalle sue.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Matteo Salvini M5S

Ha definito le idee di Salvini "pericolose" e non si è detta pentita di quanto fatto, anzi. . "Talvolta - ha dichiarato - servono azioni di disobbedienza civile per affermare diritti umani e portare leggi sbagliate di fronte a un giudice". Al momento occorre ricordare che il gip di Agrigento ha reso non necessaria la custodia cautelare, ma la sua posizione sarà vagliata da un processo in cui le potrebbero essere contestati diversi potenziali reati per l'azione intrapresa con l'ingresso forzato nel porto di Lampedusa.

Giorgia Meloni posta la sua foto su Der Spiegel

Giorgia Meloni, attraverso il suo profilo Facebook, ha scelto di rendere pubblico il fatto che Carola Rackete sia finita in copertina su Der Spiegel. Un'eventualità che, a suo avviso, non può essere ritenuta sorprendente. "Tutto programmato e tutto pianificato" scrive la leader di Fratelli d'Italia. "Ora - prosegue Giorgia Meloni - Carola diventa l’eroina dei mondialisti e degli immigrazionisti che vogliono trasformare l’Italia nel campo profughi d’Europa.

Per la gioia di Francia e Germania e con la complicità della sinistra italiana". Parole che faranno discutere.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto