Le Pensioni anticipate con la Quota 100 e il reddito di cittadinanza, le due misure simbolo del precedente governo gialloverde che saranno confermate dall’attuale governo giallorosso, “impediscono realmente” di ridurre la pressione fiscale. A pensarla così è la presidente del gruppo parlamentare di Forza Italia a Palazzo Madama Anna Maria Bernini. La riduzione delle tasse è da sempre uno dei cavalli di battaglia del movimento politico di Silvio Berlusconi che ha dato spazio, ai tempi dei governi di centrodestra, anche alla questione previdenziale.

L’aumento delle pensioni minime uno dei risultati reclamati con più frequenza dall’ex presidente del Consiglio che ancora oggi, soprattutto nei periodi di campagna elettorale, continua a promettere assegni di 1.000 mensili per tutti e le pensioni per le casalinghe.

Pensioni, lavoro e fisco: Forza Italia critica il governo giallorosso

Ma adesso il dibattito è focalizzato sulla manovra economica e finanziaria per il 2020 che il governo giallorosso guidato dal premier Giuseppe Conte si appresta a varare nei prossimi giorni.

Grandi sono le attese sul fronte sia delle pensioni sia del fisco così come sulle politiche sociali più in generale e del lavoro mentre si attende la seconda fase del reddito di cittadinanza finalizzata alla formazione e all’inserimento lavorativo. Per quanto riguarda le pensioni si va sostanzialmente verso la conferma della Quota 100 che consente per tre anni di andare in pensione a 62 anni con 38 anni di contributi, la conferma della pensione di cittadinanza e la proroga del regime sperimentale di Opzione donna di cui ha parlato ieri a Lecce a “Le giornate del lavoro” direttamente il presidente del Consiglio Giuseppe Conte durante un faccia a faccia con il leader della Cgil Maurizio Landini.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Pensioni

Il movimento di Berlusconi continua a proporre la riduzione delle tasse

"Per abbassare le tasse – ha scritto su Twitter la capogruppo degli azzurri al Senato - dobbiamo evitare di mettere nella categoria spesa, alcune operazioni che hanno già fallito, come – ha sottolineato la senatrice Bernini - il reddito di cittadinanza e la Quota 100”. Ingenti i costi sostenuti per le due misure con la legge di Bilancio 2019 ma significativi anche i risparmi ottenuti per effetto di una minore domanda delle due misure che hanno consentito di risparmiare complessivamente 2,5 miliardi di euro che serviranno a sostenere la prosecuzione della sperimentazione per il triennio, così come assicurato dal governo.

Critiche arrivano a Palazzo Chigi da Forza Italia. “Sono queste – secondo la senatrice Anna Maria Bernini - le politiche che impediscono di abbassare realmente le tasse".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto