La Lega presenterà la settimana prossima un'interrogazione parlamentare per fare chiarimenti sul presunto conflitto d'interesse del Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte: ad annunciarlo è stato Matteo Salvini tramite Facebook, sottolineando come si sia servito anche delle segnalazioni fatte in passato dal Partito Democratico. Oltre a questo, ha commentato anche l'attualità Politica, con un appello rivolto ai giovani scesi in piazza per l'ambiente in occasione della Week For Future.

L'interrogazione su Giuseppe Conte

Già da qualche giorno Matteo Salvini vuole saperne di più sul passato dell'avvocato Giuseppe Conte: l'attuale Presidente del Consiglio è sicuramente nel mirino del Carroccio dopo l'epilogo del governo gialloverde della scorsa estate. E nella giornata di oggi l'ex Ministro dell'Interno annuncia che presenterà un'interrogazione parlamentare "sui presunti conflitti di interesse del Professore Giuseppe Conte nel suo passato".

L'annuncio arriva direttamente nel corso della sua consueta diretta Facebook: il leader della Lega annuncia che si è servito, per la sua interrogazione, dalle segnalazioni che sono state fatte dal Partito Democratico, che sono state soltanto aggiornate. "Vediamo se dopo un anno di silenzio Conte si degnerà di rispondere agli italiani". Per ora il premier Conte non ha lasciato alcuna dichiarazione.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Politica Matteo Salvini

Riforme e ambiente

Salvini ha commentato anche l'attualità politica, e sottolinea le incongruenze in seno alla maggioranza: a suo avviso i ministri stanno discutendo senza trovare accordo su varie riforme, come quella della Costituzione, quella della giustizia e delle tasse, ma hanno un modo diverso di vedere le cose.

Nel corso della sua diretta Facebook ha voluto anche salutare gli studenti che quest'oggi hanno scelto di manifestare per l'ambiente, ed ha augurato loro un buon venerdì.

A suo avviso ragazzi come loro vanno rispettati, meno invece gli adulti che si servono di loro, sfruttandoli. Lancia inoltre un appello a tutti quanti i giovani, affinché consumino prodotti del Made In Italy, salutari e buoni, in modo da difendere in questo modo l'ambiente e inquinare meno, piuttosto che che acquistare prodotti che provengono da chissà quale paese.

Ricordiamo che questa settimana, che va dal 20 al 27 settembre è la Week for future, e ci sono stati, fino ad oggi moltissimi eventi che hanno coinvolto milioni di persone, scese in piazza in moltissime piazze di tutto il mondo, per chiedere alle istituzioni e ai governi azioni concrete e durature sul cambiamento climatico: in Italia, nella giornata di oggi moltissimi studenti in tutto il paese hanno scioperato per l'ambiente.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto