Lilli Gruber, durante la puntata di ieri di Otto e Mezzo, ha incalzato la leader di Fratelli d'Italia in merito alle minacce ricevute sulla rete da parte della senatrice a vita Liliana Segre, e ha chiesto alla deputata cosa ne pensasse dell'ambiguità di parte della destra italiana su questo tema. Non è mancata la replica dura di Giorgia Meloni, che sostiene come questa ambiguità sia presente piuttosto a sinistra. E inoltre ha tirato in ballo il tweet di un esponente del Pd che difende Chef Rubio, autore non molto tempo fa di un tweet contro lo stato d'Israele.

Lo scontro in diretta

Moltissime le polemiche in studio durante la puntata di Otto e Mezzo, in onda ieri sera su La7: la conduttrice Lilli Gruber ha chiesta da dove provenissero gli insulti a Liliana Segre, chiedendo se non fosse presente un'ambiguità nella destra italiana. "Io non penso ci sia ambiguità da parte della destra italiana sul tema dell'antisemitismo" E poi aggiunge, rispondendo in tono seccato, come piuttosto ci sia "grande ambiguità" nella sinistra italiana, e non a caso nella mozione per la creazione della Commissione Segre non viene mai nominato lo stato d'Israele, altrimenti non l'avrebbero votata i parlamentari di sinistra.

E mostra un tweet stampato di Michele Anzaldi, parlamentare del Partito Democratico, che apre all'ipotesi di un programma in Rai per Chef Rubio. E con l'occasione Meloni ne approfitta per mostrare un altro tweet, sempre stampato e mostrato davanti alle telecamere, in cui lo stesso Rubio scrive che i sionisti sono "il cancro del mondo". Si chiede Meloni se è la destra che è accusata di antisemitismo oppure quelli veramente antisemiti siano a sinistra. E, interrompendo più volte la conduttrice che cercava di riprendere il filo del discorso, esclama "La sinistra dovrebbe vergognarsi".

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Politica

Le reazioni

La conduttrice del programma è rimasta molto infastidita nella parte finale del programma, proprio quando è stato toccato il tema dell'antisemitismo, con le domande su Liliana Segre e sulla destra italiana. Le prime scintille sono iniziate poco prima, quando la Gruber ha chiesto alla Meloni cosa ne pensasse di quello che è accaduto a Bologna, quando due esponenti di FdI sono stati querelati per aver pubblicato sui social un video con i nominativi delle famiglie straniere che sono residenti all'interno degli alloggi popolari di Bologna.

Poi, durante il fitto botta e risposta sul caso Segre, Gruber ha minacciato di far togliere l'audio a Giorgia Meloni, visto che non si rispettavano i tempi della trasmissione. Poco dopo la puntata, sul suo account Facebook, Meloni scrive nella didascalia della foto: "Anche stasera volevano togliermi l’audio ma penso di essermela cavata".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto