Ad Otto e mezzo, trasmissione di La 7 condotta da Lilli Gruber, si è parlato ancora di Coronavirus. L'emergenza sanitaria che sta interessando l'Italia, soprattutto nella sua parte settentrionale, resta al centro dei talk show. Tra gli ospiti del 25 febbraio c'è stata Giorgia Meloni. Alla leader di Fratelli d'Italia è stato chiesto di esprimersi su una delle polemiche politiche nate sulla propagazione del virus sul territorio italiano. Il riferimento va alle scaramucce tra il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e il leader della Lega Nord Matteo Salvini.

Nell'occasione, Giorgia Meloni ha sottolineato come abbia trovato di 'pessimo gusto' alcune uscite di Conte.

Per la Meloni non è solo Salvini a fare polemiche

Giorgia Meloni, chiamata da Lilli Gruber a rispondere sulle polemiche sollevate da Salvini, ha inteso puntualizzare la sua idea. "Non mi pare che il Presidente del Consiglio non ne stia facendo" - ha evidenziato la leader di Fratelli d'Italia. Dopo aver espresso le sue idee, ha chiarito a quali specifici episodi si riferisse. Giorgia Meloni è stata chiara: "Ho trovato di cattivo gusto sentire Conte che diceva da Barbara d'Urso che qualcosa non aveva funzionato nel sistema sanitario, mentre il personale faceva i salti mortali.

Mi ha dato molto fastidio vedere sulla CNN la notizia che il Presidente del Consiglio italiano confessava che c'era stata una falla nel sistema sanitario nazionale".

Secondo la leader di Fratelli d'Italia nella scelta comunicativa del Presidente del Consiglio ci sarebbe stata una precisa strategia Politica. "C'era - ha incalzato Giorgia Meloni - un interesse ad attaccare i nostri governatori della Lombardia e del Veneto".

È noto, infatti, come Attilio Fontana e Luca Zaia siano governatori facenti parte del centrodestra. "Se ci sono state delle mancanze sono state di coordinamento nazionale" - ha tuonato Giorgia Meloni. "Scaricare la responsabilità - ha proseguito - sul servizio sanitario nazionale, sui medici e sugli operatori sanitari che stanno facendo dei sacrifici enormi per attaccare le Regioni di centrodestra mi è parso di cattivo gusto".

Per la Meloni le posizioni di Salvini e Conte sono diverse

A suo avviso addebitare responsabilità, da parte di Conte, a figure come il personale sanitario che, in questo momento sono in prima linea per fronteggiare l'emergenza coronavirus, è stata una pratica scorretta. Tuttavia, rispetto alle polemiche tra il Presidente del Consiglio e Matteo Salvini la leader di FdI ha sottolineato come le due posizioni non siano in alcun modo comparabili: "Tra Salvini - ha evidenziato Giorgia Meloni - che dovesse distogliere attenzione ed energie dall'emergenza coronavirus e Conte che le distoglie per occuparsi di Salvini, è più grave il secondo perché ha gli strumenti per affrontarla".

Segui la nostra pagina Facebook!