Le Sardine incontrano a Villorba, vicino Treviso, Luciano Benetton e il fotografo Oliviero Toscani. La fotografia che immortala Mattia Santori e altri quattro leader del movimento nato a Bologna insieme al capostipite di casa Benetton e al suo fotografo "ufficiale" fa subito il giro del web, ottenendo sui social network migliaia di commenti, per la maggior parte di segno negativo.

Tra gli esponenti politici, invece, i primi ad esprimersi sullo scatto sono Stefano Buffagni del M5S e la leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni.

Se l'esponente del M5S denuncia su Facebook il "pellegrinaggio delle Sardine nel mondo dei Benetton", la Meloni sentenzia senza appello: "Finisce nel ridicolo la favola del movimento popolare".

Dopo la foto con Benetton e Toscani l'hashtag Sardine diventa trend su Twitter

È bastata una fotografia a riaccendere l'interesse mediatico intorno alle Sardine, il movimento nato a Bologna per contrastare Matteo Salvini, la cui comparsa sulla scena mediatica è stata probabilmente decisiva per la vittoria del centrosinistra in Emilia-Romagna.

Venerdì pomeriggio, 31 gennaio, quattro Sardine (Mattia Santori, Roberto Morotti, Giulia Trappoloni e Andrea Garreffa) sono state ospiti di Fabrica, definita dal Corriere della Sera come la "fucina creativa" del gruppo Benetton.

Incontro avvenuto a Villorba, nei pressi di Treviso. Sono stati gli stessi protagonisti dell'evento a diffondere sui social la fotografia con Luciano Benetton e Oliviero Toscani che ha fatto letteralmente esplodere Twitter.

"Ecco chi sono veramente le Sardine", è questo il tono della maggior parte dei commenti.

Il commento di Stefano Buffagni del M5S: 'Sardine in pellegrinaggio nel mondo Benetton'

"Le Sardine in pellegrinaggio nel mondo dei Benetton con tanto di foto con Luciano - scrive Buffagni sulla sua pagina Fb condividendo la foto incriminata e specificando che - noi (del M5S) certi mondi li abbiamo sempre combattuti, dopo il crollo del ponte di Genova e le 43 vittime ancor di più".

L'esponente pentastellato punta il dito contro le presunte responsabilità della famiglia Benetton, che controlla Autostrade spa, e ricorda che "quando come Movimento 5 Stelle andavamo in piazza abbiamo sempre fatto molta fatica ad avere spazio comunicativo", a differenza delle Sardine che possono godere di una enorme "copertura mediatica".

La reazione di Giorgia Meloni: 'Sardine alla corte di Luciano Benetton'

Se Stefano Buffagni non le manda certo a dire alle Sardine, Giorgia Meloni ci va giù in modo ancora più pesante. "Le Sardine alla corte di Luciano Benetton, capo della famiglia che controlla Atlantia e Autostrade spa - scrive sui social a corollario della fotografia di Santori con Toscani e Benetton - finisce nel ridicolo la favola del 'movimento' popolare, spontaneo e alternativo ai poteri forti".

Segui la nostra pagina Facebook!