Mancano pochi giorni al 19 gennaio, giorno in cui il movimento delle Sardine si è dato appuntamento in piazza VIII agosto a Bologna, ad una settimana esatta dalle elezioni Regionali in Emilia-Romagna che si terranno il 26. La manifestazione rappresenterà l’occasione delle Sardine per ‘contarsi’ nuovamente e cercare di dare la spinta decisiva alla corsa di Stefano Bonaccini del Pd verso la riconferma della carica di Governatore emiliano-romagnolo. Sulla loro pagina Facebook ufficiale, ‘6000 Sardine’, i pesci azzurri stanno postando notizie sull’appuntamento bolognese, presentando anche i diversi ospiti che si alterneranno sul palco.

Non solo cantanti e artisti, ma anche interventi ‘politici’, come potrebbe essere nel caso di Pif, il popolare conduttore tv e regista, al secolo Pierfrancesco Diliberto, il quale ha già fatto sapere che le Sardine gli avrebbero fatto ritrovare la voglia di scendere in piazza.

Tra gli ospiti delle Sardine a Bologna c’è anche Pif

Si fa sempre più fitto, dunque, il programma della manifestazione delle Sardine a Bologna fissata, come detto, per domenica 19 gennaio in piazza VIII agosto. Come annunciato sulla loro pagina Fb, Mattia Santori e gli altri potranno avvalersi della presenza sul palco bolognese di storici gruppi musicali come i Modena City Ramblers, la Bandabardò, gli Skiantos e i Rumba de Bodas.

Ma non è tutto, perché nel capoluogo emiliano ci dovrebbero essere anche il giornalista Sandro Ruotolo e l’attore Moni Ovadia per discutere di temi più politici. Insieme a loro, come confermato dalle stesse Sardine, sarà presente anche Pif.

L’intervista della ex Iena al Corriere della Sera: ‘Finalmente mi sento meno solo con la Sardine’

Intervistato dal Corriere della Sera proprio in merito alla sua partecipazione alla manifestazione bolognese della Sardine, Pierfrancesco Diliberto non nasconde tutto il suo entusiasmo.

Pif fa subito sapere che Santori e gli altri gli hanno telefonato “dando per scontato che sposassi la loro causa”. E “hanno fatto bene”, chiosa trionfante il regista siciliano il quale afferma di sentirsi “meno solo” e di essere entusiasta di ritrovarsi insieme a tanta gente pronta a scendere in piazza per manifestare. La sua intenzione è quella di conoscere personalmente i fondatori del movimento per ringraziarli di quanto hanno fatto finora perché “hanno fatto tornare le persone a manifestare in un’epoca in cui il massimo sforzo è mettere un like”.

Pif aggiunge ironicamente di aver già acquistato per l’occasione una “maglietta con la scritta Bologna Padania”, forse per esorcizzare la possibile vittoria della Lega di Matteo Salvini, il quale viene considerato come “il simbolo di quella Politica che mettiamo in discussione e che riteniamo pericolosa”. Per concludere, Pif ammette che Salvini ha “fritto” le Sardine, anche se lo stesso capitano leghista è consapevole che i “numeri contano”.

Segui le tue passioni.
Rimani aggiornato.

Segui la nostra pagina Facebook!